martedì 10 gennaio 2017

Auguri per il 2017

Che ve lo dico a fare, mi siete mancate tutte, voi e i vostri blog e tutta la combriccola di donnine forti e in gamba. Ma ormai non ce la faccio piu' a scrivere: sono troppo presa dal turbine della famiglia e della vita, e lo so, c'e' chi riesce a trovare il tempo di scrivere, ma forse per me e' anche mancato un po' il mordente, il pungolo a scrivere.
Ormai questa fase del blog si conclude.
Chi lo sa, magari in futuro ritornero' in questo spazio con nuovi intenti: mi piacerebbe raccontare di come si cresce come famiglia in un mondo dove la fecondazione eterologa e' ancora in parte un tabu; del sottile equilibrio tra l'essere fedeli a se stessi, alla propria identita' e origini, alle proprie scelte, e il sapersi proteggere dal mondo.
Per ora i tempi sono ancora prematuri: per ora raccontiamo semplicemente a Picca e a TicToc di come sono arrivati da noi, nell'intimita' della nostra cameretta, quando per caso un libretto con le loro foto e la loro storia viene scelto tra i tanti, senza grandi fanfare. E quando arrivano i commenti sulla (non)somiglianza, e' ancora abbastanza semplice glissare con qualche risposta vaga e un sorriso (Chi lo sa, e' un mistero a chi assomiglia, a me no di sicuro! Non e' forse meglio cosi? ;))
Quindi, se ancora qualcuno la fuori leggera' questo messaggio in una bottiglia, mi scuso per essere sparita (non si fa!) e mi commiato da voi in modo spero piu' civile di quanto abbia fatto sparendo. Vi lascio questi auguri un po' diversi dai soliti, per un 2017 pieno di nuove avventure (piccole, grandi, l'importante e' avere il coraggio di fare quello che si desidera veramente), e spero che magari potremo ritrovarci ancora qui, quando i tempi saranno maturi.
Grazie di cuore di aver camminato con me, prima, e con noi, dopo.


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...