giovedì 21 maggio 2015

Non ancora

E comunque ho deciso che la prossima volta che mi dicono che TicToc non mi assomiglia, rispondo
"non ancora"
e quando mi chederanno
"in che senso?"
io rispondero'
"Tra ventanni, quando avremo entrambi la barba, vedrete come ci assomiglieremo."

Secondo voi li zittisco una volta tanto?

mercoledì 20 maggio 2015

Stiamo tutti bene

E insomma, ci eravamo lasciati il giorno di Natale, quando scrivevo dalla mia camera bunker, cercando di recuperare le energie e lo spirito natalizio dopo un risveglio brusco e un'invasione di parenti dall'Inghilterra.
Son passati cinque mesi, e non e' che stia ancor la nel bunker, neh. 
Pero' e' stato un inverno lungo e faticoso.
Come cantavano i Beatles: it's been a long cold lonely Winter.


DH sempre via per lavoro, io Picca e TicToc sempre da soli a sbrigarcela come potevamo.
E meno male che son due bambini bravi (bravi in quel senso la, quello che non si dovrebbe dire, cioe' nel senso che non rompono le balle  ehm sono giudiziosi...). Pero' e' comunque faticoso, come ben sapete.  Ci sono giorni si e giorni no, ma in generale c'e' appena il tempo di farsi una doccia e via.
Che poi spesso manco quella.
E poi ci sono stati i malanni di stagione, che TicToc e' praticamente nato con il naso che colava, e pure i vaccini sono slittati di settimane e settimane per febbri varie ed eventuali.
E poi c'e' stato il lavoro che ricominciava.
E poi c'e' stato il Gufo che e' caduto ancora e si e' rotto la zampa, e poi e poi...basta mi annoio da sola vah

Perche' c'e' stato anche il momento in cui Picca ha lasciato il pannolino, e quello in cui TicToc ha assaggiato la polenta (e poi la formagella e poi la pizza e poi s'e' quasi ingozzato, vincendo un biglietto di solo ritorno alle sbobbe infami).
E c'e' stata Picca che imbocca TicToc, e TicToc che ride come un matto e fa gli occhi a cuore con lei come con nessuno mai.
E poi c'e' stata la prima notte di Picca nel letto dei grandi. Che non e' passata inosservata, anzi. Fino a notte inoltrata si sentivano passetti felpati girare per casa, rumori sospetti tipo fruscii di libri aperti e di assi del water che si alzavano e abbassavano, e si vedevano luci che si accendevano e si spegnevano a intermittenze inconsulte. Ve lo devo dire che sono ancora qui col cagotto un leggero senso di stranimento? Meglio che me ne torni nel bunker dai.

Non so quando torno e lo so che le blogger serie non mollano cosi i loro blog, ma sappiate che ci sono e vi leggo sempre.



Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...