venerdì 6 giugno 2014

Centomila persone si, ma quelle 4 o 5 NO

Questa cosa dell'eterologa - chi lo sa, chi non lo sa? - non e' proprio facilissima da gestire.
Certo, il fatto che io abbia trasmesso a reti unificate l'intervista a Rossella con nomi (quasi tutti veri, anche se senza cognome, of course) e dettagli sulla nostra vita, non aiuta, questo lo riconosco. Ma quello, per me, ci stava. Forse (anzi sicuramente) ho peccato di ingenuita' a pensare che una cosa sul web potesse avere un impatto sulla nostra vita privata, ma per quella testata nazionale, a me andava bene cosi.

Poi pero' l'intervista e' stata pubblicata anche su una testata locale, e li nel giro di poche ore (giusto il tempo di scoprirlo) l'ho fatta sparire (o comunque mascherare, togliendo senz'altro la foto). Li mi sono sentita toccata piu' da vicino, nell'intimo della mia citta'. Supponendo che la gente a cui preferivo non dirlo fosse proprio la gente che non legge le notizie nazionali, ma solo quelle locali (la pagina dei morti in primis, poi il gossip locale, ecc ecc), temevo che proprio loro poi avrebbero 'chiacchierato'. E niente, ho riparato subito, ho cancellato le tracce per quanto possibile, e via, non mi sembra che ci siano state ripercussioni (ma chi lo puo' dire).
Quello che non mi aspettavo, e' che il gossip venisse fuori non dal web, dove in effetti migliaia di persone in lungo e in largo per lo Stivale hanno potuto leggerci, bensi'  da quella vecchia canaglia del pettegolezzo da pianerottolo. Si, perche' in effetti, quelle persone a cui non volevo che arrivasse, internet manco sanno cosa sia, ma il pianerottolo lo bazzicano, eccome se lo bazzicano.
E' successo che la Zia Arpia, in tutta ingenuita' e buona fede, dicesse dell'eterologa ad una sua cara amica. La quale e' una pettegola-pettegolizzima, e abbia rimbalzato la notizia nel condominio dei miei genitori (dove prima abitava, e quindi consceva gente). E come l'abbiamo scoperto? Perche' il Pettegolo per Eccellenza del Condominio stava parlando con il Pirla per Eccellenza del Condominio, e nel mentre passava la signora delle pulizie di mia mamma, la Iena. La signora delle pulizie viene prontamente fermata d interrogata.
"Signora, ma Lei sa qualcosa della famiglia Sfolli? Si, insomma, dell'eterologa, di quella cosa l...L'IMPIANTO...sa, ci ha detto la sorella della Iena..."
La signora delle pulizie, che e' una grande, faceva la gnorry, ma questo incalzava con voce suadente:
"Ma si, l'avranno fatto in Inghilterra, nooooo?"
La Signora delle Pulizie, sfoderando un sorriso a cento denti ingenuo e ignaro che manco Alvaro Vitali quando gli si accende la 'lampadina', dice:
"Aaaaah si, CERTO, la Sfolli e' da quando ha 14 anni che a su e giu' dall'Inghilterra. E comunque si, l'IMPIANTO AI DENTI L'HA FATTO PROPRIO L'ANNO SCORSO!"
C'e' bisogno che vi dica che questa donna e' il mio nuovo idolo?
Lei sa tutto, cioe' non proprio ma quasi, eppure li ha zittiti alla grande. Per ora.
Intanto io pero' mi metto qui buona buona e rifletto su come avrei potuto farlo io, non la Zia Arpia, il pata trac. E su come debba stare piu' attenta in futuro, perche' anche solo dirlo alla Zia Arpia e' stato sufficiente a causa una reazione a valanga.
Perche' in un certo senso, se anche lo sanno centinaia di persone sul web, mi va bene: so che voi siete persone intelligenti e, se anche magari non tutti condividete le nostre scelte, comunque non le giudicate. E comunque vi sento piu' vicini dei vicini di casa dei miei, quel covo di vecchiardi ignoranti che leggono solo la pagina dei morti e non vedono l'ora che arrivi la riunione condominiale per tirarsi dietro di tutto, ceneri della prozia arsenico e merletti incluse.



Aiutoooooooooooooooooooooooo

32 commenti:

Anonimo ha detto...

Cara Sfolli, un detto recita: se vuoi che una cosa non si sappia in giro, comincia a non dirla tu. Ebbene anch'io nei miei percorsi mi sento più indifesa e vulnerabile col vicino chiaramente che non nel web, dove chi mi segue, come dici tu, è dalla mia e se non condivide rimane comunque di solito un confronto ben argomentato, non un pettegolezzo bieco tanto per sguazzare nel fango altrui, laddove gli altri sono sempre pronti a vedere fango anche quando non c'è! Noi siamo per la condivisione bella, non quella stupida del condominio pettegolo e scemo, che oltretutto non ha un cavolo da fare. Bacione sandra frollini

Agnes P ha detto...

Oooops!! In effetti quando avevo letto l'itervista avevo pensato "anvedi che tosta la sfolli che ha fatto outing!" Però però io alla fine sono dell'idea che se anche sapranno spettegoleranno solo fino al prossimo evento degno di nota, tipo il colore dei gerani della vicina che fa a botte con quello delle ortensie. L'informazione sedimenterà e piano piano diventerà semplicemente parte della "fauna" (passami il termine) locale. Tanto più che non lo nasconderete ai bimbi e quindi prima o poi la cosa verrà fuori, in un modo o nell'altro. Secondo me meglio togliere il dente. Così quando i tuoi pupi saranno grandi abbastanza per capire la fase di curiosità molesta sarà già passata.

sfollicolatamente ha detto...

eh infatti, evviva la condivisione bella, abbasso quella da condominio!

Agnese, mi fai sentire meglio: in effetti se ne dimenticheranno presto, grazie di avermi fatto vedere questo aspetto della cosa!

Rimane il fatto, e nel post mi son dimenticata di dirlo, che avendo noi deciso di spiegare tutto alla Picca, prima o poi si porra' la questione di spiegarle a chi dirlo e a chi no (e gia' evidentemente la sua mamma ha grossi problemi da questo punto di vista O_o)

Agnes P ha detto...

Come fai a insegnare ad un bambino a stare zitto selettivamente? Secondo me è persa in partenza. Numerosi aneddoti all'attivo.

La Princess S. ha detto...

Posto che la tua donna delle pulizie è un mito devo dire che anche io, come te, sono impaurita ed infastidita dal pettegolezzo da pianerottolo. O da strada. Sarà che vivo in un paesino piccino piccino dove ci sono anche cervelletti piccini piccini che, al riparo da influenze esterne che potrebbero essere davvero benefiche, non fanno altro che giudicare e parlottare, giudicare e parlottare. Il web è altra cosa. Sarà che è più facile discutere con uno che no hai mai visto in faccia ma a me, questo posto, molto spesso, mi fa sentire più a casa che a casa mia.
Un abbraccione Sfolli!

speranziamo ha detto...

L'impianto ai denti è stupendo! Ovazione e tripudio, mi fa troppo ridere. Per il resto quoto Agnes, alla prossima gossipata è già dimenticato. Poi quando nascerà e lo vedranno in faccia si renderanno conto dei miracoli della scienza. Però anche tu, stai prudente che la gente è scema, molto scema. Parola di Speranza che tiene le sue cose mooooolto segrete. Baci

alice ha detto...

Se DH è d'accordo... che lo sappia pure il pianerottolo!
Massì, vuoi mettere la soddisfazione di passare tra le comari col sorriso a 36 denti?? (visto che hai fatto l'impianto pure lí?? ;-))

Donna con Fuso ha detto...

come ti capisco!!!
sarà che bazzico tra quelle valli prealpine da più di 30 anni?

Grandissima la iena (quasi quasi meriterebbe un nuovo soprannome :) )

Simona ha detto...

L'impianto ai denti............ :-/

Forza Sfolli, resisti!!!

ero Lucy ha detto...

Scusa Sfolli se provoco, forse non ho capito quello che intendi dire. Ma non e' che prima ci lamentiamo che Carmen Russo non dica come e' miracolosamente rimasta incinta e poi se riguarda noi e' meglio che non si sappia?

sfollicolatamente ha detto...

uuuh Alice e Lucy, avete ragione mi sa...alla fine non c'e' niente da nascondere, e se predico poi devo pure razzolare!!

E' che non so, nel caso di Carmen Russo, lei e' un personaggio all'estremo, e mi pare che per lei negare l'evidenza sia piu'..come dire, estremo.
Pero' in effetti forse pure lei lo faceva, come me, per proteggere la prole, nel senso che a me, in questa faccenda, l'unica cosa che non va giu' e' che poi questi magari mi vengon fuori con la Picca a dire 'Lo sai che daddy non e' il tuo papa'' - cioe' magari non loro, ma se avessero un giorno dei nipotini, magari poi i nipotini vengon fuori...boh, pare inutili, domani si son gia' dimenticati?

(s)MammaSarita ha detto...

mhm, quelle 4 o 5 persone...come ti capisco! Ma tanto tu lo sai che è tutta invidia e pochezza di spirito, non c'è bisogno te lo dica io, vero? bacio
p.s Ti ho risposto in pvt!

mamma mia ha detto...

mi fai morir dal riedere! grande iena..e grande te!

Claire ha detto...

Sai Sfolli, secondo me è sempre meglio che le persone troppo vicine non sappiano, a meno che non siate voi a decidere di farglielo sapere perchè le ritenete persone mature e affidabili. Il fatto che voi vogliate raccontare la vostra storia ai bimbi non implica che tutti necessariamente debbano sapere..anche perchè in giro non è che ci siano moltissime persone mentalmente equilibrate e volenterose di farsi i fatti propri. Credo che sia una tutela per voi e per i vostri figli. Quindi, secondo me fai bene a mantenere un pò di riservatezza.

ero Lucy ha detto...

E' esattamente quello che pensavo mi avrebbe risposto la donna intelligente che sei. Ti abbraccio.

Marica ha detto...

quoto Agnese.

non credo si possa dire ai figli e poi chiedere ai figli di non dirlo, o meglio di dirlo solo a qualcuno... o si? boh :-)

noi ci siamo proprio buttati in questo senso (lo sanno tutti, sarebbe impossibile negarlo) quindi non so bene che dirti... sicuramente anceh a me darebbe fastidio le chiacchiere alle spalle.
quello che possiamo fare e' "armare" i nostri figli con le giuste risposte!

Rachele ha detto...

Capirai… per quanto è pettegola la gente, è già tantissimo che tu sia riuscita ad avere il "silenzio stampa" fino ad ora!
per quanto riguarda la possibilità che un domani qualcuno lo dica ai bambini, non mi sembra una paranoia inutile, perché la possibilità c'è… secondo me vi conviene pensare fin da ora a come affrontare la situazione con i vostri figli: se tacere, se dirglielo, come dirglielo...

sfollicolatamente ha detto...

Eh infatti, Rachele, l'importante e' mantenree una linea coerente...e noi gia' l'avremmo scelta da un pezzo, e cioe' quella di dire tutto ai pargoli (personalmente credo sia un loro diritto), solo che poi da li nasce la questione di proteggerli da chi non capisce (perche' loro credo che si, capiranno)...

Anonimo ha detto...

Ciao, sono capitata sul tuo blog per caso , ma non resisto dal commentare.
No no, non è come pensi, voglio commentare principalmente le tue vicende condominiali! I vecchi arteriosclerotici che ti spiano dalla finestra o dal balcone li conosco bene e ce li mando ogni sera quando torno a casa. Commentano se e come stendi il bucato, il colore delle tende, il modello delle inferriate, come e dove parcheggi la macchina, le tue frequentazioni...ma una tinozza di cazzi loro no???
Per il resto io personalmente ritengo che l'intero argomento FIGLI sia solo solamente ed unicamente un affare della coppia, gli altri si devono interessare degli affaracci loro.
E la mia nonna mi diceva sempre: "osservare senza giudicare"
Ciao, Claudia

sfollicolatamente ha detto...

Grazie Claudia :-)
eh ma avendo deciso di dire alla Picca tutta la storia di come e' stata concepita, poi come facciamo a tenerci tutto per noi? Oh magari poi lei sara' moooolto piu' riservata e oculata della sua famiglia intera di sgangherati storditi ;-D
A presto!

franci ha detto...

E' anche la mia eroina ..io con tutta la mia faccia fresca non ci sarei mai arrivata! L'inpianto ai denti ...che poi si sa il telefono senza fili storpia le parole !!! E ora son zitti ...
ma prima o poi verrà fuori ... e so che tu saprai gestirla soprattutto con i tuoi figli!! e poi scusa che male cè ? ;D....kiss

sfollicolatamente ha detto...

Si, in effetti non c'e' proprio niente di male, Franci...massi mi sa che mi devo rilassare un po' :-)

Murasaki ha detto...

Sfolli mi ero persa questo post!
Sono sicura che quando sarà il momento saprai gestire benissimo questo discorso con la Picca.
Ti abbraccio...

Murasaki ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
raffaella ha detto...

Per quanto si possa essere convinte delle proprie scelte ed orgogliose, c'è' poi la parte che interessa chi amiamo. E quindi sono normalissimi i tuoi dubbi, perché e'normale che uno tenda a proteggere i propri figli dall'ignoranza e dalla stupidità. Non si tratta di coerenza, si tratta della stupidità altrui e uno non ha ne gli strumenti della Carmen n'è la forza della Gianninini. Sei una grande Sfolli, non farti, per quanto possibile, turbare dalle comari che non brillano certo per iniziativa...tu come stai?la pancia cresce?
Baci
Raffaella

sfollicolatamente ha detto...

Grazie Raffaella, e bentornata!!
La pancia si cresce cresce, sono a 24 sttimane e ora simao in vacanza in Abruzzo (infatti sto scroccando la connessione) e mi sento gia' una balena spiaggiata uauauauauua
BaciBaciiiiiiii

Anonimo ha detto...

ciao sfolli, ti seguo da tanto...se qualcuno dirà ai tuoi figli "daddy non è il tuo daddy" la risposta è: daddy ti ha voluto/a nel cuore e nella testa insieme a me, è il tuo daddy tutti i giorni e lo sarà per sempre, il vostro sangue è differente ma quanto vi amate?"
ai figli va detta la verità, sempre, e della gente non devi temere, anche se capisco il tremore del cuore.

Il segreto è non avere segreti con i propri figli, raccontare tutto sin da subito, dosando a seconda dell'età...
...sai, la nostra è, dovrebbe essere, una battaglia comune, una battaglia culturale, noi famiglie arcobaleno raccontiamo da subito ai nostri figli come sono venuti al mondo.
E più sono sicuri e consapevoli delle loro origini più sapranno difendersi da soli.

A presto e goditi la bellezza e la forza della tua famiglia!

mamma arcobaleno

Anonimo ha detto...

ecco, ancora io, guarda il caso, ho trovato su Internaizonale questo:

http://www.internazionale.it/opinioni/claudio-marcelli/2014/06/27/genitori-spietati/

apppunto: più i bambini sono consapevoli e orgogliosi delle proprie origini (una mamma e un papà che ti hanno VOLUTA sono una mamma e un papà speciali)
più sanno difendersi!

mamma arcobalemo

sfollicolatamente ha detto...

Cara Mamma arcobaleno, grazie di cuore per le tue parole, ora vado a leggere l'articolo...ma tu hai un blog per caso? che bello sentirsi dire queste cose da chi viene da un percorso simile. Un abbraccio, Sfolli

BIANCA ha detto...

Ciao Sfolli! arrivo in mega ritardo a commentare questo tuo post. Sei sempre divertente, in ogni situazione.
Allora.. che dire!
La signora della pulizie è un mito, e su questo non ci piove! eh eh
Questo è un argomento davvero delicato, anch io sarei per la trasparenza totale, che si fa di male??
però però.... la gente è cattiva e ignorante.
E fa male.
Dobbiamo proteggerci, ma anche seguire i nostri principi (come quello di dirlo ai ns figli).
Come si fa? o si fa outing o non si fa.
Beh... tutto questo allenamento alle cose difficili servirà senz'altro a qualcosa no?
Bisogna essere maghe e funambole.
Almeno non sarà una vita noiosa ;)

Un abbraccio tesor*

Anonimo ha detto...

Cara Sfolli, che bello sentire le tue parole!
io personalmente non ce l'ho ancora un blog...magari se un giorno riuscirò ad avere tra le mie braccia questo figlio sognato da anni lo aprirò e racconterò, ho fatto già 8 tentativi di iui e la prossima sarà una fivet...(sempre con seme di donatore) se nemmeno questa andrà bene ricorrerò all'embriodonazione, che non è un ripiego ma un dolcissimo modo di amare un figlio doppiamente donato.
Però ti segnalo il blog di due amiche che molto ironicamente raccontano (anche) questo percorso.
http://stiamotuttibene.wordpress.com/
Ti abbraccio anche io,
mamma arcobaleno

sfollicolatamente ha detto...

Bianca, hai proprio ragione, bisogna ssere funambole!

Mamma arcobaleno, grazie di essere ripassata! Speriamo nella prossima Fivet: mille incroci per voi! Evviva pure l'embriodonazione (noi volevamo tenere il donatore fisso, cioe' lo stesso di Picca, altrimenti avremmo fatto l'embriondonazione pure noi, che e' anche piu' semplice a livelo di procedura..)
Il blog delle tue amiche e' super avvincente, Giulia scrive benissimo, grazie della segnalazione!!! Smuakk, spero di sentirti presto!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...