martedì 26 marzo 2013

Tigro Odyssey II

A due settimane dalla caduta/azzuffata/incontro del terzo tipo, il Tigrone e' ancora qui che s'aggira per casa arruffato e zoppicante peggio del buon vecchio Yoda.
Il veterinario insiste che e' colpa mia perche' ho lasciato che salisse e scendesse dalle sedie a suo piacimento.
E che dovevo fare, relegarlo giu' in lavanderia (che in realta' non essendo io esattamente una bella lavanderina, piu' che uan lavanderia e' un immondo ricettacolo di fuffa), confinato tra pile di libracci dei tempi del dottorato e grattacieli di pannolini (puliti eh)? Oppure metterlo sullo scaffale dei giochi in scatola, con la visierina di Mr. X e un po' di tessere della metro, taxi e bus, e poi sguinzagliargli i detective di Scotland Yard alle calcagna?

venerdì 15 marzo 2013

35


Ok, forse l'ultimo post era un po' come dire incasin denso, nevvero.
Complimenti a chi e' riuscito a leggere e immagazzinare e commentare tutte queste informazioni, grazie di cuore perche' state dietro ai miei ragionaamenti salterellanti e mi dite sinceramente la vostra!!
Oggi pero' niente information overload.

Oggi compio 35 anni e c'e' il sole e voglio solo commuovermi a pensare alla Iena che diventa mamma e a quando sono fortunata io a poter essere mamma e sperare con tutto il cuore che tra 35 anni potro' essere pure io di la in cucina a fare una torta per la mia bambina tentacinquenne.
E magari anche sperare nel lusso che questa bambina trentacinquenne abbia smesso di pensare la sua mamma e' una donna mediocre e frustrata come la Mafalda faceva in una famosa striscia di Quino.
Perche' io lo so, che Picca, come nelle migliori tradizioni figliesche, fara' di tutto per non assomigliarmi.

mercoledì 13 marzo 2013

DH prende l'aereo e Sfolli parte come un treno

Immagine presa da qui

 Dopo giorni di scalpitanti preparativi - e testa Skype/microfono/cuffie/credito rimanente, e prepara la lista delle domande, e mandale alla segretaria, e controlla che il consultant le abbia ricevute e basta ti prego rilassati Sfolli che qui mi bruci prima ancora di iniziare - ecco, dopo giornate roventi, finalmente abbiamo parlato con la clinica. Il consultant era un gigione tutto positivo e ottimista.
Gigione ci dice un sacco di cose belle.


giovedì 7 marzo 2013

DH colpisce ancora (ma io in Colorado non ci voglio andare!)


Pare che DH proprio non riesca a stare lontano dalle luci della ribalta.
Dopo l'exploit di quest'estate in cui s'era fatto beccare (e intervistare) in piazza durante gli europei di calcio come unico tifoso inglese alla partita UK-Italia, ora s'e' fatto intervistare pure da Voglio Vivere Cosi. Che poi loro di solito intervistano italiani all'estero, ma com'e' come non e', con un inglese che di questi tempi viene a vivere in Italia hanno voluto parlare lo stesso.
Tra l'altro loro volevano intervistare me, ma poi si sono accorti che non vivo piu' all'estero e quindi hanno perso interesse. Allora io ho cominciato a sventolare altra mercanzia per far tornare l'allodola a me, che ormai a parte le vecchie glorie dell'intervista di GenitoriCrescono e di Barbara (ah bei tempi, com'ero ggiovane!), a me non mi si fila piu' nessuno. Niente riviste patinate, niente libri, gnente di gnente.
Dai dai, confessatelo che pure voi avete aperto il blog con l'intento di diventare la nuova Machedavvero, o la nuova Pulsatilla, o la nuova Erounabravamamma...
Ah, no? Eh, io per un attimo l'ho pensato.
Poi mi sono accorta che mi divertivo molto di piu' scrivendo per me e per voi, che per un editore immaginario. Certo, se qualcuno laffuori volesse pubblicarmi (ah prima bisogna scrivere il libro e poi sbattersi a trovare l'editore e poi a promuoverlo? ah gia', e' vero!! ;-)) un libro, io non dico di no. L'importante e' che poi presenziate anche alle interviste, che c'e' gente bravissima e coraggiosa che lo fa molto meglio di me, e io sono di cuore debole e non ce la faccio.

Eh si che ho una personalita' cosi interessante e una vita cosi' avventurosa. Ora ve lo dimostro.
Per esempio, la sera vado a letto tardi, tardissimo, alle volte addirittura alle 23:30.
Di solito prima mi dedico a riti sciamanici propiziatori dell'arrivo del sonno quali cospargere il cuscino di olii essenziali e assumere sostanze stupefacenti e assai pericolose quali la camomilla infusa
(e voi lo sapete, vero, che stiamo parlando di roba altamente imprevedibile, che se la lasciate in infusione piu' di 5 minuti, tac, scatta il cosiddetto 'effetto paradosso' e diventa una sostanza eccitante?).

Se questo non bastasse, vi dico anche che sono una donna che non si pettina da maggio 2012, ovvero l'ultimo matrimonio (e anche l'ultimo eventi mondano degno di questo nome) al quale ho presenziato.
Tanto per buttare benzina su questa fiamma, vi confesso anche che non uso un phon dal 1994, quando la Iena decise che si era rotta di aiutarmi a piastrare i capelli tutte le volte che li lavavo, e mi abbandono' al mio selvaggio destino di scapigliata.

Poi c'e' da dire che sono anche una persona aperta e solare, proprio una donna italiana verace.
Infatti, non bevo l'espresso-non mangio quasi mai la pasta-preferisco la montagna al mare e sono parecchio asociale.
E infatti alle elementari iniziai un progetto di giornalino scolastico ma poi quando mi resi conto che cio' voleva dire gestire un gruppo di gente, decisi che non faceva per me. E mi dissi che piuttosto che fare la rappresentante di classe mi sarei data fuoco ai capelli, che tanto gia' erano un pagliericcio crespo e ingestibile.
Pero' la pizza mi piace un sacco, e a volte mi impegno a interagire con piu' di una persona contemporaneamente (cosa che sul blog invece mi piace fare tantissimo, e infatti siete la mia droga e anche se non riesco a scrivere tanto vi leggo sempre sempre semprissimo!! ma sul serio eh).
Che dite, le ho dette 7 cose di me? Cosi posso finalmente ringraziare Velma, che lei si che mi regala premi prestigiosi, e passare il testimone a chi di voi passasse di qui!


Comunque, per tornare all'intervista di DH...nel frattempo lui non fa piu' il massoterapista ma il logistician, e  s'e' pure messo in mente che dobbiamo trasferirci in Colorado. Si, in Colorado. Long story. Lo so lo so, potrebbe essere una figata, con la natura selvaggia, l'esperienza nuova, e tutto il resto.
Ma voi lo sapete, vero, a cosa sto pensando io?
Che io in Colorado non ci penso neanche di andarci.
Che io mi devo fare le pere, cazzo (eddai tanto ormai l'abbiamo sdoganato, il pistolino, suvvia).
Ecco, l'ho detto. Io in USA non ci posso andare, almeno non quest'anno.
Perche' quest'anno e' l'anno dei 35, e se gia' le mie ovaie mi hanno dato cenni inequivocabili di prepensionamento, se vogliamo fare qualcosa, va fatto qui e ora. Cioe', no qui, in UK, e non ora, ma comunque entro i prossimi 12 mesi.
Vabbe', domani abbiamo il colloquio telefonico con la clinica. Il giorno della Festa della Donna. Sicuramente qualche buona notizia ne dovra' venir fuori.

Poi domani e' anche il giorno in cui smetto di allattare Picca. Ora ve lo dico, cosi mi siete testimoni e non posso piu' tornare indietro!! Quindi, pussa via fantasmi sfolleggianti che mi vedono incapace di addormentare una Picca isterica, incontrollabile e in crisi d'astinenza.
Ce la posso fare, vero che ce la posso fare?!


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...