venerdì 13 dicembre 2013

Cara (Santa) Donatrice

Cara Donatrice,

Qui e' la tua futura Ricevente che scrive.

Si si, quella che ha il blog ma non ci scrive da piu' di un mese. Quella che ha cominciato a lavorare e tutto il resto e' andato un po' a rotoli, compresa la casa che ormai ha assunto assetti apocalittici.

E comprese anche le ricorrenze che vengono perse per strada. Si, perche' tu non lo sai, ma oggi qui da noi nel borgo pedemontano si festeggia Santa Lucia. Non ti sto a raccontare la storia, che ha a che fare con occhi cavati e martirii vari, che e' un po' truce e te la risparmio. Te ne parlo solo per dire che la sottoscritta futura Ricevente e' talmente incasinata che non ha neanche impacchettato i regalini per la Picca. E dopo averla catapultato la Picca al nido, stamattina, si e' anche autoflagellata guardando le foto su FB di tutte le sue amiche che festeggiavano con i loro pupi duenni. Domani recuperiamo, giuro. Tanto a due anni mica ce l'hanno la nozione del tempo, no? E poi al nido mica ti lasciano portare i regalini, quindi per ora siamo esenti da confronti con coetanei, diocenescampi.

Comunque. Tutto questo per dirti che ho un paio di confessioni da farti.
Fondamentalmente, dubito di essere la donna che tu immagini che io sia, e non so se tu faresti quello che stai facendo per me, se avessi l'occasione di conoscermi, ecco.

Non so se faresti quello che stai facendo per me, se sapessi che no, non ho avuto il cancro e quindi la chemio mi ha avvelenato le ovaie per cui non posso avere figli. Io ho avuto l'immensa fortuna, fino ad ora, di avere un corpo sano.

Non so se faresti quello che stai facendo per me, se sapessi che no, non sono una donna che ha passato anni e anni a cercare il suo primo bambino e non l'ha ancora avuto. Io ho semplicemente fatto un paio di IUI e un paio di Fivet e bon, mi e' andata di gran lusso. Io una bambina meravigliosa ce l'ho gia'. E la mia vita e' meravigliosa con lei.

Non so se faresti quello che stai facendo per me, se sapessi che no, non sono andata in menopausa precoce a 20 anni. Semplicemente a 32 anni ho scoperto di avere le ovaie pigre, moooolto pigre per la mia eta', ma non ancora del tutto pensionate, ecco. E anche li ho avuto l'altra immensa fortuna di poter dare a me stessa e alle mie ovaie una chance immediata, e siamo intervenuti subito, e ci e' andata di lusso con la Picca. E se non fosse stato per il fatto che sapevamo dell'azoospermia di Dear Husband, noi in quella clinica dove ci hanno detto di me e delle mie ovaie non avremmo neanche mai messo piede e io non avrei mai avuto la mia chance. E anche li, nella sfiga, ci e' andata di gran lusso.

Non so se faresti quello che stai facendo per me, se sapessi che no, non sono una donna over 40 che ha avuto una vita travagliata e finalmente e' riuscita a conquistarsi una stabilita' economica ed affettiva che le consentano di diventare mamma. Io ho 35 anni e nonostante abbia fatto le mie piccole battaglie, non si puo' proprio dire che abbia avuto una vita travagliata.

Non so se faresti quello che stai facendo per me, se sapessi che no, io e Dear Husband non siamo una coppia unita e stretta nel dolore che nonostante tutto dedica amore e cura alla coppia e che rinnova e nutre il proprio amore nella condivisione. No, io e Dear Husband abbiamo passato gli ultimi due anni a rinfacciarci cose, ad essere arrabbiati e delusi e frustrati l'uno con l'altro. E sicuramente l'avvento della Picca (con la stanchezza e la mancanza di tempo per noi che comporta ecc. ecc.) ha giocato la sua parte, ma sempre piu' spesso mi chiedo se sia solo quello che ci ha portati qui, oppure se ci sia dell'altro.

Non so se faresti quello che stai facendo per me, se sapessi che no, non ho il coraggio di guardare in faccia la realta' e dirmi che forse in questo momento le premesse per un secondo figlio non ci sono.
Perche' io sono egoista e un secondo figlio lo voglio con tutto il mio cuore. Anzi, con ogni fibra del mio corpo. Che solo il pensiero di noi due, di noi quattro, della Picca con lui/lei mi toglie il respiro, mi chiude la gola, mi brucia la pelle e mi fa scricchiolare il cuore.
E io lo so, che non c'e' 'bisogno' di un secondo figlio. Ma come disse una volta qualcuno, noi abbiamo piu' bisogno dei desideri, che dei bisogni. E io e' di questo desiderio che ho bisogno, piu' di qualsiasi altro desiderio, piu' di qualsiasi bisogno.
Io ho bisogno di ogni singola pera di ormoni che mi faccio la sera, quando la Picca dorme beata nel suo lettino (ulteriore botta di c gran lusso piovuto dal cielo), di ogni singolo controllo ecografico, di ogni conferma che, giorno dopo giorno, ci stiamo avvicinando al nostro Viaggio della Speranza. La clinica in terra albionica come nuova Lourdes. E dopo di questo, non ce ne saranno altri. Questo e' IL Viaggio della Speranza.

Cara Donatrice, tu sai ancora meno di me di quanto io sappia di te. Anzi, tu non sa assolutamente nulla di me, e di noi, e forse questo e' un bene. Perche' e' molto probabile che io non corrisponda all'immagine che tu ti sei fatta di me, quando hai deciso di fare tutto questo per pura generosita', senza avere nulla in cambio.
Pero' ecco, sappi che oggi e' Santa Lucia, ma io la mia letterina la scrivo a te, non alla Santa.
Perche' tu sei la mia speranza e tu sei il mio dono.
E io credo in te e nei tuoi ovetti 35enni (perche' tu non sai che io ho 35 anni, ma io da quelle due informazioni che mi hanno dato lo so, che pure tu hai 35 anni), ho bisogno di crederci.

Comunque domani per la festa post-Santa Lucia faccio ammenda. Giuro che mi vesto da Willie Wonka e con triplo salto carpiato porgo un pacchettino dopo l'altro alla Picca con una mano, mentre con l'altra cospargo la casa di polvere di stelle e con il fiato che mi rimane soffio nella cornamusa intonando allegre melodie natalizie. Giuro.
Ah, e magari porto anche su l'albero dalla cantina (ah, ma lo devo pure decorare?)
Si, dai, lo decoro anche. Giuro.

Che dici, me li dai ancora i tuoi ovetti?

Tua Immensamente Grata (comunque vada),
Sfolli

26 commenti:

Sara ha detto...

Sfolli, ti seguo da tanto, raramente ho commentato, ma stasera mi hai toccato il cuore. Allora anche tu sei una donna vera e non una roccia incrollabile. Ti ammiro, con tutto il cuore. Una mamma

sfollicolatamente ha detto...

Carissima Sara, io roccia incrollabile? Mi sa proprio di no....pero' e' vero che se DH mi desse corda, io ci proverei ancora e ancora, o almeno fino a quando non vedo che la cosa diventa autodistruttiva. Ma queste sono tutte ipotesi. Magari a questo giro ci facciamo male e cambio idea pure io. Ma magari no :-))
Buona giornata di sole!

Jenisha ha detto...

ahahah:-) a quando? non ci tirare il fiato sospeso...perché sei lucida, ludica e simpatica...ma vogliam sapere tutto...:-)Ieri ti pensavo e dicevo forse se nasconde ed accarezza la pancia. ..un bacio a te picca e maritozzo...la cuccia devi cucinare...e l'albero tiralo su. ..su anche se ci appendi le mollette e gli metti qualche lucina...picca piacerà. ..baci...influenzate ancora..piccina meglio io e maritozzo tosse. ..e bestemmie ..sai l'amor.

sfollicolatamente ha detto...

Ehilaaaaah Rosa! qualcuno che mi viene a trovare, grazieeee :-)

eh guarda non mi parlare di bestemmie per l'amor, so esattamente di cosa parli!! Ma faccio buon viso a cattivo gioco perche' sotto Fivet non si puo' litigrare...you know...
Il pick up dovrebbe essere intorno al 10 gennaio (sarebbe dovuto essere intorno a capodanno, in base al ciclo mio e della donatrice, ma siccome la clinica e' chiusa, ci tengono in ballo di piu', e io intanot continuo a farmi le pere di soppressione, mentre la donatrice la pillola)

Le mollette sull'albero e' un'idea geniale! Ma come ho fatto a non pensarci! Ormai e' fatto, l'abbiamo fatto ieri pomeriggio, ma l'anno prossimo lo faccio con le mollette di sicuro!!!

WonderP ha detto...

Cara Sfolli, non c'è bisogno di avere avuto un cancro, una vita travagliata, una menopausa precoce per desiderare con ogni fibra un figlio. E' un desiderio dirompente e totalizzante che arriva e basta e non penso che ci sia bisogno di giustificarsi per questo. Semplicemente, finchè si può e si vuole, accarezzare questo desiderio e combattere perchè si realizzi. Punto. Ti mando un abbraccio enorme (però devi renderti un pò concava per accogliere il mio abbraccio, sperando presto di diventare convessa ;) )

moonlightclaud ha detto...

Se ti conoscesse... te li darebbe ancora più convinta di adesso.
Che bella lettera! Che gran cuore!
No Sfolli cara, il tuo bisogno di un altro figlio non è egoistico e non è strano e non è niente di negativo, ti parlo io che ho il desiderio di un terzo, e forse chissà avrò il desiderio di un quarto e chissà.
La vita è strana.
Prima di perdere la mia prima figlia non avevo mai nemmeno pensato di poterne fare un altro.
Il desiderio che hai è bellissimo, e non è che perchè sei costretta "a farti di ormoni" deve cambiare qualcosa. Il desiderio di maternità non è mai sbagliato quando viene, in qualunque condizione. Economica o altro.
Ti auguro davvero di poterlo realizzare, ma con tutto il cuore.
Claudia

Marica ha detto...

un abbraccio grande grande grande cara Sfolli.... sei una donna molto forte, hai un desiderio molto bello e la donatrice sarebbe contenta di conoscerti.. secondo me si farebbe delle gran belle risate con te, e ridere e' la cosa piu' importante che ci sia :-)

teniamo tutte le dita incrociate!

sfollicolatamente ha detto...

Grazie ragazze...quando le parole vengono da tre gran donne come voi, che di ricerca ne sanno qualcosa...beh, mi sento onorata.

raffaella ha detto...

Io se gli avessi te ne darei una valanga, di oggetti, dico. Te li darei perché una che desidera un figlio così, può sol amarli immensamente.
Ti ho scritto in pv ma non mi hai risposto. Buona fortuna tesoro.
Raffaella

ManidiBurro ha detto...

Io non credo che si meritino un figlio solo le donne che hanno combattuto per averlo. Ce lo meritiamo tutte (o quasi) di diventare madri, indipendentemente dal percorso che abbiamo fatto per arrivare al nostro bambino.
E tu te lo meriti. Punto. Sei una gran brava persona e questo basta. Io credo che la donatrice sarebbe felice di sapere che i suoi preziosissimo ovetti andranno in una famiglia come la vostra.
Non sentirti in colpa e goditi questa nuova avventura. Io terrò le dita incrociate per te (anzi per noi, che un po' di fortuna serve pure alla sottoscritta!).

Cuoreotesta ha detto...

buongiorno Sfolli!!! per fortuna che da noi la Santa non si festeggia (solo nel paese del mio compagno ma qui NO VIETATO!! non voglio traumatizare la piccola!) alòtrimenti sarei più in arretrato di te.. ma ieri sera ho ceduto al presepe.. e nei prossimi giorni all'albero.. eee MA PERò (si scritto così:-)) abbiamo fatto il pupazzo di neve con i bicchieri!! eee quello in anticipo!!! cmq.. tutte queste parole per farti andare via un pò con la testa perchè mi sa che le pere ti fanno pensare troppo.. sfolli quella donna a quattro mani te li darebbe i suoi ovetti!!! lei per scelta sua, ma di sicuro vorrebbe una donna come te per i suoi ovetti!! che pensa alla sostanza ma non all'apparenza! questo è il non plus ultra!!!!

ceci ha detto...

Ciao Sfolli,
nonostante ti legga da tempo
nonostante trovi la tua ironia salvifica
nonostante qualche elemento in comune (origine pedemontane...qualche iui e una fivet non traumatica alle spalle, una sindromina dal nome terrorizzante - ma solo quello - nei nostri uomini di famiglia (tu quello grande io quello piccolo))
oggi ho preso lo slancio di scriverti.
perché tutto quello che hai scritto sopra lo sento profondamente mio.
ceci

sfollicolatamente ha detto...

Ceci, ma quanto abbiamo in comune?! Grazie di avermi scritto...non riesco a visualizzare il tuo blog??

Cuore, il pupazzo di neve coi bicchierini? mmmmh interesting!

ManidiBurro, pure io sono incorciata per tutte e due!!

Raffaella mannaggia sono la solita stordita che non controlla lo Sfolli account, grazie di avermelo detto, ora ti ho rispostoooooo

rox027 ha detto...

Ti mando un bacio e un abbraccio. Sei una persona meravigliosa e ti auguro di realizzare il tuo desiderio.

Sono un po' smielata oggi, sarà l'atmosfera natalizia e il pre-ciclo che mi devasta il carattere ;)

Sono Lucy, ho chiuso il vecchio blog e mi sono spostata altrove :)

tania ha detto...

Brividi sfolli!
Un figlio lo merita chiunque sia capace di amare, il secondo ancor di più, perché oltre al desiderio c'è la consapevolezza

sfollicolatamente ha detto...

Lucy ciao!! Ma che telepatia, giusto ieri sera sono passata da te ma infatti ho visto che c'era tutto chiuso...allora passero' presto dal nuovo blog, grazie di essere passata!!

Tanja, mi pice questa cosa della consapevolezza. A volte penso che io ho la consapevolezza di quanto sia meraviglioso essere mamma, ma mi manca un po' la parte dello 'sbatti', perche' soprattutto ultimamente Picca e' bravizzima...se fosse una 'bestiaccia' chissa' se sare qui a cercarmi gli ovetti cosi bramosamente ;-)

tania ha detto...

Il mio grande è tremendissimo eppure il secondo l'ho voluto lo stesso! Tanto meglio se gaia è brava ;)

ElizabethB ha detto...

Pensa un po' invece secondo me, se la donatrice leggesse questo post, sarebbe ancor più convinta del gesto che sta facendo.
Ti abbraccio forte Sfolli, questa ricerca, questo desiderio, questo bisogno...c'è tanta me in te.
Baci e buone feste :)

Rachele ha detto...

Caspita... non immaginavo di questi 2 anni "rancorosi" con DH... mi dispiace. Ma fra una pera e l'altra di ormoni, trovate il tempo di parlarvi e riavvicinarvi. Io credo molto nella serenità psicologica per il buon esito di queste cose, guardala un po' come una fase importantissima per la buona riuscita del prossimo Viaggio! :*

sfollicolatamente ha detto...

Rachele, quanto hai ragione, grazie di aver colto questo aspetto, infatti mi sto impegnando su questo fronte.
E lo sto facendo con tutta la buona volonta', si, ma anche sotto sotto perche' sto pensando al mio tornaconto e, se questa Fivet non va, voglio preparare il campo per la prossima.
Il loop della Fivet e' anche questo...pero' dai, magari poi ne viene fuori qualcosa di genuino lo stesso: come si dice, se ti sforzi di ridere, poi diventi felice davvero :-)

La Princess S. ha detto...

Io non sono una donatrice, perché delle pere ho bisogno e c'ho le ovaie stronze, forse meno delle tue ma comunque stronze. Però, se lo fossi, se potessi esserlo, le mie Ova te le donerei, te ne donerei tantissime. Perchè sei sincera, onesta. Perché sei mamma e mica è una cosa da tutti. Perché sei straordinariamente normale. E non è mica da tutti.
Guarda che sviolinata da inizio anno va!
Ti bacio Sfolli

Anonimo ha detto...

Non so cosa dirti.
A volte ci si fissa a diventare madri, anche quando non ci sono i presupposti.
E non sto parlando di fivet e donatrici.
Te lo direi anche se fosse uan comunissima gravidanza.
Hai una figlia ma pare di leggere che tra te e il marito non siano rose e fiori.Vi rinfacciate le cose?
Semplici battibecchi tra marito e moglie o vi dite cattiverie?
Vi siete imbarcati in una impresa folle.
Per cosa? per soddisfare la voglia di maternità?
Non credo visto che madre la sei già.
Mi sembri tanto una di quelle che ha il matrimono in crisi e per salvarlo tenta la carta di un nuovo figlio.
O di quella che è annoiata e allora facciamo un secondo figlio.
Ci sono tante cose che cambierei dell'Italia, ma di una cosa le sono grata.
Di non permettere l'inseminazione eterologa in modo da non vedere coppie di gay che procreano come comprarsi un cagnolino o di ultracinquantenni che se ne sono state a muovere il culo in tv fino a che le loro ovaie si sono atrofizzate, per poi correre in spagna a farsi donare l'ovulo dalla ventenne bella e sana.
O delle trentaduenni annoiate, che credono che un secondo figlio porti una ventata di... esatto, di cosa? di darti più arie quando vai in giro a fare la finta famiglia felice?
Quanto sforzi per niente, quanti avvelenamenti per nulla nel tuo corpo.
Mi chiedo come una sana di mente, possa farsi overdose di ormoni per mandare in pensione le ovaie.
Una menopausa creata a tavolino per il tuo egoismo.
Hai tanto amore da dare?
Dallo a tua figlia che è nata che è lì con te, invece di pensare ad un secondo figlio che oper il momento non esiste.
Chissà che schizzi che avrai con Picca.
La cosa curiosa è che tra viaggi all'estero, schizzi ormonali, e bonifici vari, le stai togliendo serenità, pace e soldini che potrebbero servirle per l'università in futuro.
Medita e smettila di pensare solo te stessa.
Tania, ma di che consapevolezza stai parlando?
Qui c'è una madre che invece di pensare a sua figlia, perde energie, tempo e buon umore per tentare una carta assurda, comprare un ovulo!
Passa le tue giornate con Picca, invece di pensare a procreare un secondo figlio.
Curati quella che hai già, che per ora non hai dato una gran dimostrazione di affeto materno.
Tra volere figli e curarli come si deve c'è una bella differenza.
Ne puoi fare anche 15 di bambini, ma questo non fa di te una madre.
Una madre la sei quando metti i bisogni di tua figlia prima di tutto.
E non mi pare di aver mai letto di giochini e scampagnate fatte con lei.
Solo il tuo insano egoismo di raggiungere i tuoi obiettivi.
Il resto chiessenefrega.
Complimenti


sfollicolatamente ha detto...

Come scusa? Sono veramente basita...non so da che parte cominciare, se non che tu, caro-a Anonimo, puoi pensare tutto quello che vuoi, puoi avere le tue opinioni (molto opinabili, ma tant'e', oguno ha diritto alle sue), ma che non puoi assolutamente permetterti di dirmi che non sto dando affetto a mia figlia. Che cosa ne sai, tu, dell'affetto che do a mia figlia? Continua pure i tuoi film mentali sulla mia vita, su che madre io possa essere, ma renditi almeno conto che questo sono, film mentali tuoi. Punto.

tania ha detto...

Il fatto che tu sia anonimo la dice lunga...un sano, animalesco, accoppiamento è quello che ti ci vorrebbe, aiuta, fidati! ;)

Sandra ha detto...

anonimo leggo solo ora. Sei talmente fiera delle tue idee da carogna repressa che le vai sbandierando senza firmarti, eh sì che ne hai perso ti tempo per scrivere un commento così lungo. Mi fai pena ma tanta!
ps. scusa Sfolli se intervengo scusa davvero ma non se ne può più di questo livore anonimo verso un gesto d'amore e poi lei che ne sa delle scampagnate con la Picca

Agnes P ha detto...

Cazzo quanto coraggio! Mo va a cagher, anonimo! Bah, l'invidia è proprio una brutta bestia.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...