mercoledì 30 ottobre 2013

Scherzetto o dolcetto?

Abbiamo una donatrice.
Sono qui che mi dibatto e mi agito e non dormo da una settimana, cioe' da quando l'ho saputo, ma riesco a darvi la notizia solo ora, perche' sono settimane piene pienissime di impegni di lavoro. Impegni belli, galvanizzanti, adrenalinici; e finalmente ci voleva, un po' di lavoro. Pero' io sono fatta cosi, per me e' difficile accettare che basta un niente per farmi piombare nel vortice dello stress e dell'insonnia. E quindi devo costantemente scremare, selezionare, priorizzare, delegare, e soprattutto scendere a compromessi con me stessa, e accettare che non posso arrivare ovunque.
All'alba dei 35 anni, quest'arte non la domino ancora del tutto, ma ci sto lavorando. Metti la cera, togli la cera, prendi la maledetta mosca con le bacchette e mangiatela tutta in un lungo OM.


Ma non era di questo che volevo parlarvi (cit. El Gae).
Insomma, abbiamo una donatrice.
Dalle notizie nebulose e criptiche che la clinica e' in grado di far trasparire dalla cortina di ferro che la legge sulla privacy erge a protezione della donatrice, pare che essa abbia le seguenti parvenze:
capelli castani, occhi castani con sfumature verdi, stesso mio gruppo sanguigno, alta 1,72, e' White British, e - attenzione attenzione, informazione importantissima - ha la carnagione bianca ma che si abbronza facilmente. 
Come potete vedere, un'escalation di informazioni assolutamente fondamentali senza le quali io la notte non dormirei mai piu'.
Non, per dire (cit. Pellona), un bel rapportino medico sullo stato delle sue ovaie, magari corredato da disegnini di ovetti sani e forti e rotondi e rubicondi. No, quello non ci e' dato sapere (e nemmeno il guru piu' guru in questo campo potra' mai garantircelo). Sappiamo pero' che ha un'eta' tra i 33 e i 36 anni non compiuti (sappiamo il limite massimo di eta' perche' al compimento dei 36 anni la clinica non ti accetta piu' come donatrice).
E anche che non dona perche' deve fare comunque la Fivet e quindi e' disposta a donare meta' delle uova in cambio de fatto che noi le paghiamo il trattamento (opzione egg sharer), bensi' dona completamente altruisticamente, cioe' lo fa proprio per aiutare altre persone a diventare genitori. E ti da tutte le uova che produce.
A te e ad un'altra donnina bisognosa, con la quale farai fifty-fifty.
Cosi, senza chiedere soldi in cambio (per quello ci pensa la clinica, ha), niente.
Io mi chiedo dove l'abbiano 'reclutata', una donna cosi fantastica. E non e' neanche la prima volta che lo fa, mi dicono.
Mi dicono anche che, nonostante non sia giovanisima (io avrei preferito sotto i 32 anni, ma vabbe), ha 'proven fertility', che vuol dire che ha gia' procreato. Pero' non ci e' dato sapere se ha procreato figli suoi, oppure se ha avuto successo come donatrice in passato, e neanche se ci e' riuscita al primo colpo oppure se ha donato 100mila volte e ne e' andata bene una sola.
Insomma, tutta questa vaghezza non ci ha aiutati molto a decidere se accenderla, questa donatrice, o meno.
Diciamo che se ci dicevano di tirare a sorte era la stessa cosa.

Comunque io ci ho messo diciamo 30 secondi a decidere che si, la accendiamo.
Dear Husband nel frattempo era tutto preso dall'assicurarsi, per prima cosa che io respirassi, e poi che io avessi conservato quel minimo di lucidita' per realizzare che questo era l'unico tentativo che era disposto a concederci. Se questo non va, basta, chiuso capitolo Fivet, forever and ever, amen.
Questo principalmente perche' non vuole che la nostra vita rmanga soffocata dall'opprimente coltre della Fivet.
Allora Sfolli raggela alla notizia, e che fa?
Sfolli pensa, pensa furiosamente e mette in moto il neurone infingardo.
E chiede a Dear Husband: "Ma se noi invece che dividere le uova della donatrice con un'altra donnina bisognosa, pagassimo anche la parte dell'altra donnina bisognosa, e ce le tenessimo tutte, per massimizzare le possibilita' di successo?".
Dear Husband dice di si. Cioe', dice che lui i soldi non li ha, ma se Sfolli li trova (non si sa dove, ma Sfolli li trova, e non facciamoci troppe domande), per lui va bene.
Poco conta che Dear Husband non abbia riflettuto sul fatto che se a questo giro non andra', ma ci saranno degli embrioni in eccesso che si possono congelare, questi poi dovremo pur riprovare a trasferirli, vero. Non vorrai mica lasciali li a patire il gelo glaciale, nevvero. 
E sicuramente non sara Sfolli ad accompagnare Dear Husband passo passo per questo ragionamento futuro ipotetico. Sfolli si limita a chiedere e ottenere il permesso di Dear Husband di avere tutte le possibili uova della donatrice.
Come Sfolli ti fa lo scherzetto a Dear Husband. Sperando, naturalmente, che il dolcetto sia dietro l'angolo e non ci sia bisogno di ricorrere al ragionamento futuro ipotetico degli embrioni congelati.


La PMA tira fuori il meglio, ma anche il peggio di noi.
Ebbene si.
Secondo voi, quale di questi mostriciattoli assomiglia di piu', il volto infingardo della PMA?




32 commenti:

mamma, che emozione! ha detto...

Dolcetto dolcetto!

Simona ha detto...

Posso solo immaginare quanto sia difficile... e ancora una volta ti ammiro per la forza e quel pizzico di deliziosa ironia con la quale sai affrontarla.

Fingers crossed!

ero Lucy ha detto...

Ma quanto sei brava... io non sarei stata capace a tenermi il cecio in bocca. Sono felice pee voi Sfolli!

Luna G ha detto...

Grande Sfolli!!!!

Shaula ha detto...

dolcetto dolcetto DOLCETTO!

posso spendere una parola di profonda e commossa ammirazione nei confronti della vostra donatrice?

e posso spenderne una di stupito sbigottimento per i criteri con cui scelgono che informazioni darvi, e quali no, su questa bravissima donna e sulle sue uova?

e ora, senza chiedere il permesso, spendo una parola, ma anche centomila, di augurio per questa vostra nuova opportunità.

Marica ha detto...

ma che donna... cioe' si fa tutto l'ambaradan delle punture e degli ormoni sballati e del rischio di iperstimolazione ovarica ecc ecc e il pick up ecc per puro altruismo :-/

non ho parole!

certo che ti devi prendere tutte le uova... da questa donna e dal superpilota usciranno fuori esserini meravigliosi, di cui il mondo ha proprio bisogno :-)

Pippi House ha detto...

A me si allarga il cuore a leggerti. Così piena di forza e speranza e di impegno a restare leggera. Forza che arriva il dolcetto!!

sfollicolatamente ha detto...

Si, spediamole le parole di ammirazione per questa eroina!!
Che bello, Marica, anche a me piace pensare che queste persone siano arrivate ad una scelta consapevole, matura, e che questo sia indice di un grande cuore, e che un pezzo di questo cuore ce l'avrano anche quei potenziali esseriuni che creeranno.

Grazie della fiducia nel dolcetto, ragazze. Non c'e' che provarci, e poi si vedra'...

A fine novembre comincio la terapia di soppressione (questa volta non ovulo, giurin giurella!)

Sandra ha detto...

super ola per la donnina generosa che già amiamo tutte, se poi si abbronza pur essendo bianca bianca è un po' come me, che quando riparto dal mare son tutti basiti a dire: "pensa te sta qua che quando è arrivata pareva un fantasma!" Bello Sfolli, bellissimo questo post propositivo pieno di novità super positive e fiducia verso il futuro.
Che bello che ci sei Sfolli, con i tuoi racconti sugli ovetti, quindi per natale potresti essere impanzata? OM!! CHE BELLO CHE BELLO CHE BELLO. LOVE XXL By Sandra frollins

L'Apprendista ha detto...

E dolcetto sia ;)
Secondo me quello che li somiglia di più è la ragnatela o.O

Serena Semplicemente ha detto...

A volte i mariti fanno tenerezza, sei riuscita a ottenere quello che volevi tu facendogli credere di aver deciso lui... Comunque babbo Natale non fa scherzetti, quindi arriverà il dolcetto!!

Agnes P ha detto...

wow che emozione, ci stavo giusto pensando nei giorni scorsi a come andava con i vostri ovetti british. E comunque non sottovalutare la carnagione della donatrice! Fate bene a trovare il modo per prendervi tutte le uova. DAI DAI DAI!!

sfollicolatamente ha detto...

Ciao Apprendista, ciao ragazze, grazie a tutte per essere qui <3
Ma quindi...non sono un mostro per aver fatto lo scherzetto a Dear Husband? uauauaaaaah

ElizabethB ha detto...

Ma quale mostro...sei meravigliosa! E anche la signorina White british che si abbronza lo è, bisogna riconoscerlo.
Dolcetto, dolcetto, dolcetto! E per Natale, Panettone!!!!!!!!

Susibita ha detto...

Diabolica ;).

susibita

alessia ha detto...

uahaha grande! che scherzetto geniabolico :-D

Ale ha detto...

Nel manuale della brava moglie c'è scritto che deve essere abile a fare scherzetti, a patto che poi si trasformino in dolcetti e tu sei un'ottima moglie, mi sa :-P

PS: li hai fatti tu quei dolcini?

Robin ha detto...

Eccome se la accendiamo, brava Sfolli! Anche perchè non credo che le cliniche pullulino di donatrici, o no? Cioè, a me sembra incredibile che una donna si sottoponga a un bombardamento ormonale per puro altruismo, tanto di cappello!
P.S. Macchè mostro, mica gli hai detto una bugia a DH, hai solo riassunto la verità ;)

Anonimo ha detto...

ma poi, diciamolo, DH le sa gia' benissimo tutte queste cose, paracula un po' per mollarti ogni responsabilita' e basta!
anna

sfollicolatamente ha detto...

Anna, tu dici?! mmmah, non lo staremo sopravvalutando?

Ale si si i dolcetti li ho fatti seguendo il ricettario dell'Esselunga: questi sono quelli decenti, gli altri erano venuti una schifezza, soprattutto la dentiera di Dracula. Un orrore.

Lizzie, eh magaaaari a Natale iol panettone! A Natale saro' un panettone gonfio di ormoni, ma forse intorno a fine gennaio...no no dai spetta calma calmaaaa :-)

Ale ha detto...

Ahahahah, ma sono bellissimi! Anch'io mi sono cimentata ed è stato divertentissimo.

La Princess S. ha detto...

hahahahaha ma insomma mia cara Sfolli l'hai fregato per benino il masculo di casa eh! Brava la mia ragazza! Sono contenta per la bella notizia e non vedo l'ora di ricerverne altre da te.
Non avrai mica intenzione di sfruttare ancora il povero neurone, vero? Decisione presa, la si fa, la si fa! :D

Ti bacio

Jenisha ha detto...

Ahhhh ed io arrivo in ritardo...l:-)incrocio le dita:-)

Rachele ha detto...

Tu ormai lo sai e mi perdoni in anticipo, vero? ma io non ci capisco niente: perchè inizi la terapia di soppressione? intendo: se ovuli, allora perchè non ti fanno provare con le tue, di uova?
E poi non so nemmeno quante ne maturano nel corso della terapia ormonale: 10-15? o 2-3? perchè se fossero 10 o 15 allora non ne basterebbe la metà?

Chiedo ancora perdono, lo so che posso diventare petulante con le mie domande... ma ci tengo veramente a capire tutto!
mi illumini?

sfollicolatamente ha detto...

Ok allora il dado e' tratto, la accendiamo si si!!
Rachele, grazie per la domanda uauaua!
No davvero, lo so che non si capisce niente e apprezzo che tu voglia capire!!
Allora, io gli ovetti li avrei anche, ma sono pochi e pare pure brutti (questo si valuta con esami e test vari che non sono mai precisissimi certo, ma un'idea della tua riserva ovarica te la danno, piu' o meno, e la mia e' praticamente zero).
Quindi abbiamo deciso di usare ovetti di donatrice, che anche li, quanti ne produrra' lo sapremo solo durante la terapia, perche' pure lei ha superato la trentina, e quindi non penso di potermi aspettare una risposta oltre le 10 uova (a ventanni ne produci anche 20, ma qui si parla di una donna sopra i 30).
Poi c'e' anche da considerare che non tutti gli ovetti prodotti saranno maturi, o verranno fertilizzati, e poi quando anche si crea l'embrione (e parliamo di poche cellule, proprio allo stadio iniziale, perche' in vitro gli embrioni possono stare al massimo 5 giorni, poi bisogna trasferirli), non tutti continuano la crescita, e pure di quelli che non si arrestano ai primi giorni, non tutti saranno geneticamente viabili.
Insomma, meglio produrne (o farsene donare) tante, che forse tra quelle una sara' quella buona.
Al momento non ci sono tecniche di analisi dell'embrione che possano garantire che si, quell'embrione e' buono e se lo trasferiamo attecchira'. Si puo' vedere solo la morfologia (quelle 4 cellule sono belle tonde e non "sfilacciate", per esempio?), ma l'aspetto della conformazione genetica e' ancora parecchio insondabile. Quindi si tende a trasferirne 2 o addirittura 3, sperando che almeno 1 attecchisca. Ma spesso non succede, e nessuno sa ancora il perche'.
La pma e' una scienza giovane, e c'e' ancora tanto da ricercare e capire. Per ora, e' ancora tutto un po' un terno al lotto, detto in termini propriamente scientifici ;-)

Claudia ha detto...

Forza forza forza!!!
Io inizio a fare il tifo già ora, e tanto di cappello alla donatrice, che in questo mondo di pregiudizi e facili sentenze un'anima buona ogni tanto ci vuole...
Un abbraccio!!

Murasaki ha detto...

Arrivo un po' tardi su questa notizia, ma sappi che ci sono e ti sono vicina anch'io!!

MammArch ha detto...

Anche io sono arrivata tardi...in bocca al lupo lo stesso!!!

Rachele ha detto...

Grazie cara, ho capito adesso! :*

Alessandra ha detto...

A noi questa pasqua fuori stagione ci piace assai assai quindi beccati tutte le uova che puoi e al massimo con quelle che avanzano ti ci fai altri dolcetti!

cooksappe ha detto...

dolcetto!

Claire ha detto...

Arrivo solo ora ma sono felicissima che abbiate trovato la donatrice. La Gran Bretagna è veramente avanti nel campo eterologa..ho visto tante interviste in cui le donatrici che lo fanno per motivi altruistici spiegano la loro scelta. Sono veramente delle donne fantastiche e capiscono l'importanza di questo loro atto di generosità. Purtroppo i costi dell'eterologa in GB non sono accessibilissimi, unica nota dolente. Parlo soprttutto per chi non può permettersi l'opzione egg sharing perchè utilizza un seme non brillantissimo. Ma sicuramente ne vale la pena. Ti abbraccio, in bocca al lupo!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...