lunedì 3 settembre 2012

Il primo puntello contro la Legge 40 (Caro Donatore ti scrivo)

Immagine presa da qui
Faccio capolino un attimo dall'invasione britannica - al momento la casa e' assediata dalla suocera tuttofare che in una manciata di giorni e' riuscita ad amputare l'unico albero in giardino (cosi' cresce meglio), dar da mangiare a Picca spaghetti e svariate fettazze di cetriolo non spezzettati (cosi si ingozza meglio), e mettere in ammollo Picca in una vasca termale con 34 gradi per 40 minuti (cosi si liquefa' meglio) - ecco, faccio capolino mentre tutti dormono (oppure G e' svenuta di nuovo, non oso controllare), per condividere con voi questa lettera di cui ho sentito parlare da Frida.


E' la lettera di una mamma che e' ricorsa all'eterologa per lo stesso motivo per il quale io stavo per farlo, cioe' la mancanza di ovetti. Prematura. Io spero che la leggano in tanti, soprattutto tra quanti credono ancora che l'eterologa sia un capriccio di chi ha aspettato fino a 80 anni a fare figli perche' egoisticamente prima ha dato la precedenza ad altre cose, o perche' vuole un designer baby di quelli che si comprano sul catalogo di certe cliniche che offrono gameti di premi Nobel con gli occhi azzurri e i capelli biondi.
Spero anche che il dissenso da parte della Corte europea dei diritti umani sull'impossibilità per una coppia di accedere alla diagnosi preimpianto degli embrioni sia un primo vero puntello verso lo scardinamento di tutta la Legge 40.

E poi gia' che ci sono spero anche che mi vorrete dare un consiglio, che io lo so che di voi mi posso fidare e qui tra noi e' tutto un brulicare di idee ricche e genuine che neanche i pezzetti di prosciuttino masticato tra i ricci di Picca.
Insomma, e' da quando e' nata Picca che vorrei scrivere una lettera al Pilota Donatore. La clinica mi ha confermato che loro gliela recapiterebbero senza problemi, e che se vogliamo possiamo senz'altro farlo.
Solo che poi, come per tutte le faccende che mi premono, mi coinvolgono e che sento come importanti, l'ho messa in stand-by e ho procrastinato. Tutto regolare, no?
E quindi ci troviamo alla soglia degli 8 mesi di Picca e non ho ancora buttato giu' neanche due righe. Fino a due ore fa, in realta', DH era totalmente ignaro di questa mia segretissima e importantissima missione. Semplicemente non avevo mai osato sollevare la questione.
Poi stavamo guardando degli annunci su internet di gente che cerca casa qui nel borgo pedemontano, per affittare la casa di zia Arsenico e Merletti, e salta fuori questo annuncio di un pilota Ryanair che cerca casa.
Vi ricordo che il Donatore fa il pilota...(oltre a quello so che e' alto, castano chiaro, occhi marroni, ha come hobby il vino (O_o) ).
Allora mi son detta 'Sfolli, o adesso o mai piu'', e gliene ho parlato. Mangiandomi le parole, arrancando, farfugliando incoerentemente.
E lui mi ha semplicemente detto, calmo e pacato: 'Certo, scrivi pure'. Love.

Quindi io ora avrei carta bianca.

Carta bianca per scrivere al Donatore. Capite?
Carta bianca per esprimere tutta la mia gratitudine e il mio amore per Picca, per la Vita, per questo miracolo dell'essere mamma che per poco non mi era scivolato tra le dita, cosi in un soffio, e senza possibilita' di appello, per questo miracolo che grazie al suo contributo ha sovvertito completamente le regole della natura producendo la cosa piu' naturale e allo stesso tempo piu' misteriosa che possa esserci.

Che gli scrivo io a questo?
Gliela mando una foto di Picca?
Cosa gli avranno scritto le altre 9 famiglie che ha aiutato a creare?
Non saremo la prima lettera che riceve, giusto?
Certamente gli raccontero' della trepidante attesa di una famiglia, di quattro persone che sono diventate nonni per la prima volta e che stravedono per la loro nipotina e la cui vita ha acquistato tutto un senso nuovo, e dell'amore e della gioia che i riepie il cuore quando li vedo cosi felici.
E poi gli raccontero' di Picca, dei suoi boccoli dai mille colori (oro, paglia, rosso, castano, che in inglese ho scoperto che si dice color "strawberry fields"!), delle sue labbra a beccuccio, dei suoi piedoni, dei suoi dentoni precoci, del suo gattonare deterinato e della sua indipendenza in tutto quello che fa.
E di tutto l'amore, e di tutta la gioia.


Ma poi penso che forse ne vuole sapere il meno possibile, di queste creature che ha contribuito a creare. Che e' gia' tanto se ha spinto se stesso e i suoi gameti nella "Little Boy's Room" per usufruire dei giornaletti zozzetti non una, ma almeno una decina di volte. Tutto aggratis.
E tutto senza la minima certezza che al compimento dei 18 anni, queste creature non gli bussino alla porta (ma Picca no, lei gno!) in cerca di risposte. Perche' in UK c'e' il piccolo dettaglio non insignificante che la legge non prevede l'anonimato dei donatori.

E forse, dopo tutto, piu' di tanto non ne vuole sapere...

(questo post mi si era cancellato per sbaglio - giuro non ricordo di averlo cancellato, sara' che non ne voglio proprio sapere di scrivere questa famosa lettera?? Allora l'ho riscritto basandomi su una bozza di questa mattina. Noi intanto abbiamo fatto valigie e stiamo per chiudere baracca e burattini e andare in Liguria con la suocera per una settimana. Speriamo che Picca in spiaggia non decida di cibarsi di ciottolato al pesto...)
Au revoir!!

28 commenti:

franci ha detto...

Ti scrivo cosi di getto .... non so cosa potrà ricordargli la tua lettera (io personalmente la foto non la metterei) dipende da perchè l'ha fatto ...e visto che è gratis e non credo che gli avranno dato dei bonus per i punti dell'esselunga mi piace pensare che l'ha fatto per amore? mi piace pensare che l'ha fatto per esperienza (propria o vicina a lui) quindi che sa cosa ha "donato" realmente ...non una busta con il logo ma amore ....

quindi sfolli scrivi , scrivi di getto son certa che lui sorriderà ....
e se poi tra qualche anno picca busserà alla sua porta almeno lui saprà come rompere il ghiaccio!!

raffaella ha detto...

Digli infinitamente grazie, tutte le sere di qui all'eternità, senza scivergli.Lo hai già fatto da qui. Per il resto Picca è tua e di tuo marito.
Baci a voi tre.
Raffaella

LaFrancy ha detto...

sono d'accordo con raffaella, non importa scriverlo a lui!

Cuoreotesta ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Cuoreotesta ha detto...

Ho eliminato io perchè per via dei miei problemi ci avevo messo un sacco di errori..pardon!

Anche io sono d accordo con Raffaella. Lo hai già ringraziato un miliardo di volte e sono certa che lui sa di aver "donato" gioia e felicità a chi ha ricevuto una parte di lui. Di più non farei

Robin ha detto...

Caspita, non sapevo che fosse un gesto gratuito e non coperto da anonimato! Adesso il Donatore ha un'aura più eroica ai miei occhi ;)
Non so consigliarti cosa scrivergli. Certo, immagino che se fossi nei suoi panni mi farebbe piacere ricevere una lettera di ringraziamento, o comunque un segno del fatto che con un gesto ha creato tanta gioia e amore. Però la foto di Picca non la metterei. Non so, mi sembra che abbia più importanza il messaggio che il "risultato concreto", la nascita di un bambino, rispetto all'identità di quel bambino.
Voglio dire, a parte il DNA Picca è figlia tua e di DH, lui non c'entra e non è detto che debba sapere che aspetto ha, come si chiama, cosa le piace fare, ecc.

Anita ha detto...

sono d'accordo con le altre... scrivigli grazie... e basta... magari se vede la foto potrebbe sentirsi un pò nostalgico... io non la metterei ma poi devi sentire il tuo cuore...

Anonimo ha detto...

una lettera ricca di somma gratitudine, non troppo strappalacrime xke saranno già melense quelle delle altre donne I suppose, ma tu tu tu hai una carta vincente, ovvero tradurre il fantastico post che avevi scritto quando hai scoperto di essere incinta, sì insomma la sera del test e del giro del mondo in 80 giorni!!!!! eh?! ideona.
BACI SANDRA FROLLINI EX ILARIA
Io la foto la metterei

frida ha detto...

anche io non sapevo che non c'è anonimato, che fosse gratuito lo immaginavo. So che in altri paesi prendono cifre piccole, che non ti cambiano la vita quindi immagino che facciano un gesto nobile. Vi ha fatto il dono più grande che potevate desiderare. Io trovo che la tua lettera sia già qui, tutta in questo post, se vuoi mandarla davvero puoi saperlo solo tu.
Siete una famiglia bellissima!

Jenisha ha detto...

Io credo non so se mi puoi capire..che non so che potrebbe capire dalla tua lettera..un grazie, e poi? ma poi non complicarti la vita ne complicatevela..vivila serena con te e maritozzo solo voi tre anzi voi cinque con nonni.Doveva succedere cosi..e forse il signor che ha donato, neanche sa che l'ha fatto per amore..un due righe..grazie senza foto..Poi un giorno ne vorrai parlar a tua figlia..anche quello è un passo da prendere con le punta delle dita..a volte una sana bugia e più salutare di una cattiva verità..scrivendogli non so che cambierebbe..lo ringrazi ogni giorno ogni sera ringraziando Dio del tuo miracolo..Un bacione Sfolli:-))

mariantonietta ha detto...

ecco, magari la foto no, ma sarebbe un bel gesto ringrazirlo.

Simona pegliese ha detto...

E' difficile risponderti. Provo a immaginare cosa potrebbe pensare ricevendo una tua lettera, ma non ci riesco.
Da un lato sarebbe bello e delicato che tutto rimanesse così. Forse è ciò che preferirei per me, ma io non sono te :-)

Dall'altro mandargli un pensiero con lo stile che ti caratterizza sarebbe una cosa speciale.

Insomma, non ti sono di alcuna utilità!
Però sono d'accordo con le altre: non allegherei alcuna foto.

Un bacione!

Simona pegliese ha detto...

PS: la lettera è da pelle d'oca. Grazie per avermela fatta conoscere.

Marix ha detto...

Cielo.
E' una cosa a cui non avevo mai pensato... Vivevo nella convinzione che anche il donatore fosse anonimo...
Sai che, al tuo posto, io non saprei assolutamente cosa fare?!?
Forse avrei paura a scrivergli... Però se lo ha fatto gratuitamente e senza alcun tipo di secondo fine se non quello di aiutare coppie in difficoltà... bhe, è lodevole. Un grazie credo che sarebbe sufficiente: se non è scemo, capisce da dove arriva.
No foto, però. Quella sono sicura che non la metterei...

sfollicolatamente ha detto...

Ragazze mi era sparito il post, ma io non mi ricordo di averlo cancellato O_o e poi i commenti ci sono ancora...booooh
Comunque allora ho capito che la foto NO! Ok, mi sembra una scelta buona e giusta.

hehe bella l'idea di Ilaria!
Pero' forse dovrei fare come dice Francy, e scrivere una cosa nuova, di getto (hahha no i punti dell'esselunga non credo che glieli abbiano dati....)
A proposito di esselunga: domani si parte per la Liguria e pensavo di scroccare i punti al Gufo per farmi un giretto all'Acquario di Genova :-))

Au revoir!

alessia ha detto...

Io non sarei così sicura che la foto sia da escludere.
Forse ti è venuta in mente di mandargliela come per ricambiare con “un oggetto tangibile” il dono di cui sei/siete tanto grati.
Ma forse c’è la paura che quella foto possa creare un precedente scomodo per il futuro..non so bene in che modo.. Cmq tieni/tenete sempre bene a mente quel film “The kids are all right” così saprete che anche di fronte all’ipotesi incontro.. alla fine non succede niente ;)
Quello che mi sembra più importante qui.. è che la lettera siascritta a quattro mani, anzi forse l’ideale sarebbe che la scrivesse proprio DH. Ma capisco che per lui sia più difficile esprimere i sentimenti e quindi forse èmeglio che faccia tu da tramite

Per la suocera hai tutta la mia solidarietà ;)

alessia ha detto...

PS è solo perché il punto di vista femminile è noto.. Tutti sanno cosa significhi per una donna diventare madre..noi siamo sempre lí a parlarne no? Invece degli uomini si sa poco... Sarebbe bello che ne parlassero anche loro con spontaneità, che avessero voglia di condividere piú spesso la loro esperienza

mafalda ha detto...

Anch'io eviterei la foto, non so come agirei a posto tuo. Segui il tuo cuore, di sicuro non sbaglia.
Ieri ho scritto questo
http://www.lenuovemamme.it/lopinionedellemamme/il-diritto-alla-maternita/
Baci telepatici

Jenisha ha detto...

Sfolli ma lo sai che ieri sera non ti vedevo più il post..oh Dio mi sono detta sempre che scrivo di corsa non è che sono mancata di sensibilità e la cancellato?...Teso fai come ritieni tu..sempre alla fine. Un bacio.

sfollicolatamente ha detto...

Jenisha no noooo carissima mi si era cancellato il post per sbaglio!! Devo aver cliccato qualcosa sovrappensiero mentre la suocera mi distraeva con tutti i suoi discorsi esoterico-filosofici O_o
Ora scrivo veloce dalla Liguria: abbiamo il wi-fi in stanza oh my god, un lusso senza precedenti, ma cerco di non abusarne altrimenti DH non mi ci porta piu ;-)

Grazie a tutte per le vostre riflessioni!!
Alessia, a quel film ci penso ogni tanto, e in effetti mi rassicura pensare che se facciamo un buon lavoro come genitori, non c'e' donatore che tenga, alla fine l'ammmore trionfa sempre!

Wanesia ha detto...

Ciao sfolli, io non scriverei nessuna lettera. Chi ti dice che questo donatore gli e ne importa una cippa? Certo non possiamo saperlo, che tipo di persona e´,ma fossi in te non lo farei. Non svegliare il can che dorme.
Besos

Chiara ha detto...

Sfolli ti ho mandato una mail! Besos

Destinazioneestero ha detto...

Lascia le cose come stanno... niente lettera e tantomeno niente foto! Io la vedo così.

Endoleprotto ha detto...

ciao sfolli...lo sai che la lettera di v.f. è di una mia carissima amica e che il suo bimbo è nato 2 giorni prima che venisse pubblicata? E' un bimbo bellissimo...e mi ha aperto gli occhi sull'eterologa. Come si è potuto impedire a una simile creatura di venire al mondo? di conoscere l'amore puro dei suoi genitori?
ed è la stessa cosa che penso di picca...la legge 40 non dovrebbe esistere.
Per quanto riguarda la lettera al tuo pilota....bhe..io conosco un pilota ryanair che ha le stesse caratteristiche ahahahah..
Non saprei..forse al posto tuo la scriverei..eppure non so come..in questo momento ti dico di lasciar stare...
Un bacio
(Endo Leprotto - Fede)

sfollicolatamente ha detto...

ma dai?! piccolo il mondo!! hahah salutami il pilota, ma soprattutto supercongratulazioni a v.f.!!

Anonimo ha detto...

Ciao Folli, solo oggi vengo a sapere della tua esistenza....unn vero peccato. Io ora sono felice ma quanta infelicità, paura, rabbia e dolore per fare questi tre figli. Sto sfogliado in una notte l'intero blog, anche se sembra passata un'eternità sono ancora traumatizzata...meno male che i miei tre moschettieri mi aiutano a vivere e a scoppiare di gioia ogni volta che li vedo, li abbraccio, i bacio
Giorgia Trimamma (non riesco a identificarmi x mandarti il commento)

sfollicolatamente ha detto...

Giorgia trimamma, grazie di aver lasciato il tuo messaggio!!Credo che il trauma non passi mai, cosi come la gioia rinnovata ogni volta che li guardiamo e che ci fanno un sorrisone <3
Hai un blog che ti vengo a trovare?

Anonimo ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...