martedì 15 maggio 2012

Il ritorno in UK: una boccata d'aria fresca

Vediamo se questa volta Blogger si impietosisce e mi lascia scrivere del viaggio in UK, che sono giorni febbricitanti (in tutti i sensi: mi son beccata i germi in aereo ma ho anche mille cambiamenti in ballo, poi vi raccontero') e le dita fremono per tornare a raccontare.
Poi ora ho anche il picci nuovo, con la tastiera made in Italy con tutte le letterine accentate al loro posto, e non vedo l'ora di tornare a usarle dopo 8 anni di accenti random - solo che ora mi dimentico di averle, le letterine, quindi chissaà cosa verraà fuori bhuauhahaha


Comunque.

Ma quanto ci voleva una bella boccata d'aria fresca?
Ci voleva davvero un pò di aria fresca in senso metaforico, per tirarsi fuori dai mefitici miasmi di questi ultimi mesi di reclusione in famiglia.
Quanto all'aria fresca in senso fisico, ecco, quella poteva anche risparmiarsi di portare con se la grandine - ebbene si, sapevatelo, a maggio in UK grandina.
Ma non in tutte le circostanze, eh, no no, solo se ti stai sposando e la gente e' venuta da mezzo mondo per festeggiare con te nel parco piu' bello dello Yorkshire, indossando micro abitini discinti.
Ecco, allora si, la nuvoletta fantozziana scatenera' tutta la sua beffarda eccentricita' e rovesciando palle di grandine grandi quanto una pagnotta addosso ai tuoi invitati proprio mentre poggiano il decollete' della scarpina di raso sul suolo del parco scendendo dal bus rosso stile londinese.
D'altra parte, poteva anche essere una strategia attuata dal Governo Tory per scoraggiare gli stranieri, visto che gli autoctoni vedono e prevedono, e in queste occasioni si trasformano in esseri anfibi dotati non solo di uno spirito di sopravvivenza a noi sconosciuto (loro quando un italiano parla del 'colpo d'aria' ci guardano come se fossimo degli alieni), ma soprattutto di questo essenziale strumento da combattimento:
Ladies and gentlemen, direttamente dalle corse di cavalli di Ascot, ecco a voi, lo Starletto, ovvero l'anello che non fa sprofondare la scarpa nel prato!
Geniale, vero?

C'è da chiedersi come un popolo capace di dare la luce a cotante invenzioni, non abbia ancora scoperto il miscelatore dell'acqua.
Io mi chiedo come facciano le mamme inglesi a lavare il sederino santo dei loro pargoli senza ustionarli oppure ibernarli ogni volta. Magari hanno le loro tecniche, tipo aprire entrambi i rubinetti e passarsi il pargolo tra la mano destra e la mano sinistra come una palla da rugby, alternando così spruzzi di acqua bollente a spruzzi di acqua ghiacciata, ottenendo tra l'altro il beneficio extra di stimolare la circolazione del suddetto sederino santo. Io lo so, voi in UK non è che non avete la cellulite perchè vi si nasconde sotto rotoli di beer trippen, e' per via dei rubinetti senza miscelatore: altro che percorso Kneipp!

Comunque, volevo dire che mi ci voleva proprio un cambio di scenario.
Mi ero dimenticata in questi ultimi 9 mesi di quanto mi fossero mancati la campagna inglese e il verde costellato di pecorelle e agnellini che si alterna alle distese di fiori gialli (si chiamano rapeseed e sono dei fiori semplici umili ma insieme fanno un effetto stupendo).
Era come se i miei giorni in UK fossero stati messi in un cassetto e dimenticati per far spazio ad altro, ad una vita nuova e piena di emozioni, ma anche faticosa e emotivamente drenante.

Invece a volte sarebbe bello poter sentire un chiacchiericcio in una lingua diversa dalla mia, mentre attraverso il verde del campus in una sera d'estate, passando per la biblioteca aperta fino a tardi, salendo sul Rainbow 4 (che non è una mia invenzioe psichedelica, ma al'autobus che mi portava a casa), spiluccando il mio libro nuovo, per poi scendere, passare dal fornaio e percorrere il resto dela strada di casa mangiucchiando la mia treccia al formaggio e  senape, salutando i gatti del vicinato che s'arrampicano su muretti di mattoni rossi con le ceste di fiori, e poi arrivare a casa e guardarmi un programma scemo, tipo Come and Dine with Me, dove lo sfigato di turno cerca di far colpo sugli invitati con teglie di lasagne dolci e sughi fatti con il ketchup.
E pensare all'Italia come al posto dove si torna per lusso, ogni tanto, per andare in vacanza.

E invece ora è l'UK il posto dove tornare ogni tanto, per lusso, per andare in vacanza.
Allora ho fatto quello che facevo sempre quando tornavo in Italia: mi sono riempita la valigia - e la panza - di cibarie varie. Roba che in UK snobbavo alla grande, primi fra tutti il formaggio cheddar (ah, ma questo formaggio sa di plastica, noi del borgo pedemontano invece si, che li sappiamo fare i formaggi) e il fish & chips (eeeugh troppo fritto).
Non ho praticamente mai smesso di mangiare. Neanche quando la povera cameriera veniva al tavolo per chiedere se volevo dell'altra acqua, o se desideravo ordinare il pudding. Io facevo si o no con la testa, emettevo qualche suono gutturale non meglio identificato e continuavo a scofanarmi fish & chips,. curry in ogni salsa, pies, muffins....
Ma lo facevo per Picca, eh, perchè è importante che il suo palato si abitui ad un'ampia gamma di sapori.
Eh certo.

Poi, sempre per ampliare il bagaglio culturale di Picca, ho passato svariate ore svaccata davanti alla tv del B&B, a fare zapping tra pubblicità di pizze made in Germany (ce n'era una che diceva che se non era di tuo gradimento, te ne davano un'altra gratis O_o), e telegiornali, dove ho appreso la confortante notizia che Londra si sta preparando militarmente ai Giochi Olimpici con manovre ed esercitazioni anti terrorismo.

Una cosina sobria, discreta e per niente esibizionista...
A quanto pare, per l'occasione delle esercitazioni, quelli dell'esercito ha organizzato una piccola festicciola sul fiume e hanno invitato gli amiconi di sempre.
C'erano i Ghostbusters, che per l'occasione s'erano messi il vestito della domenica



C'erano quelli dellaPolizia, che per via di quel vecchio senso di inadeguatezza, se ne vanno in giro tutti vestiti da emo e se ne stanno un po' in disparte a giocare col telefonino


 C'erano pure gli A-Team, chediolibenedica

Ma la vera guest star del festino è lui, Rapier, il figlio di Robocop.
Lui è nuovo, ha sempre la testa tra le nuvole, è un pò timido, non conosce nessuno, per cui facciamolo sentire a suo agio, dai ragazze, facciamo tutte Ciao a Rapier



Che dite, è un'impressione mia, o sono un pò diffidenti questi inglesi?
Per forza che poi quando una arriva al check-in del bed & breakfast, non le fanno neanche vedere la camera se prima non paga l'intero saldo...

Ah si, il viaggetto in UK, volevo dirvi di com'è andata con Picca...
Eh, tutto bene.

Come tutto bene? E poi?
E poi niente, domani vi racconto, ma per farla breve, avevate ragione voi: non c'era proprio niente di cui preoccuparsi!
:-)))


17 commenti:

mafalda ha detto...

Beh, lo Starletto è geniale, ma venderei la nonna morta per avere quella tuta dei QualcosaBusters.
Bentornata!!

alessia ha detto...

Non mancherò di salutare Rapier di persona;)
Ma dimmi che è una leggenda da sfatare quella del pessimo tempo a londra, confessa!
Però una foto di te discinta e presa a pallottate ghiacciate sarebbe stata carina :-P

Susibita ha detto...

Nooo ceh dici...loro diffidenti?
Gli aici dei miei zii si rifiutano di percorrere il tunnel sotto la manica perchè sono convinti pulluli di spie antibritanniche.

Susibita

mariantonietta ha detto...

lo strletto è spettacolare, dove si compra??? e sono completamente d'accordo per l'assenza di miscelatore, salvo poi scrivere sul rubinetto dell'acqua calda "attenzione! acqua molto calda!". ogni volta pensavo: un miscelatorino no, eh?

Ilaria Pedra ha detto...

ah le tue cronache cara sfolli mi ripagano di questa giornata triste.
O perlomeno mi strappano un grosso
SMILE
attendo il resto.
baci

ElizabethB ha detto...

Quello del miscelatore è un mistero glorioso, non ho mai capito perchè non importino questa meraviglia della scienza e della tecnica. Sono giunta a supporre che sia per risparmiare acqua calda, della serie "devo solo lavarmi le mani, apro solo quella fredda", ma non so se sono così parsimoniosi!

mamma mia ha detto...

attendo con ansia il seguito dell'avventura mi fai scompisciare!

Cuoreotesta ha detto...

bentornata!! sono contenta che con Picca Gaia sia andato tutto bene.. hai scritto così no? che fame che hai fatto venire (nonstante siano solo le 8.30 del mattino!!) leggendo delle tue mangiate!

Anonimo ha detto...

ciao sfolli, ti ho letta ieri sera dopo delle inconcludenti telefonate familiari, e mi hai ridato una leggerezza nell'animo di cui avevo bisogno. Grazie veramente :-)
RC

Nora C. ha detto...

Un filino diffidenti, ma solo un filino!!

Ah ah mi hai fatto morire dalla risate, come sempre. Però il fish&chips è davvero annegato nell'olio, non lo potrò mai scordare (e neppure il mio fegato!).

Bacioni!

alessia ha detto...

No aspetta ma io credevo che la storia del miscelatore che non c'è dipendesse dall' appartamento..se fosse cioè ristrutturato o no!!

stam rileggevo il tuo post con Daniele e mi ha preso in giro perché in effetti quando mi nomina il formaggio io gli dico che se lo mangerà lui perché è finto. E quando mi parla del fish&chips gli rispondo che è troppo fritto :-D

Velma ha detto...

E io che nelle ultime settimane pensavo "Chissà se Sfolli è partita? Chissà Picca come si è comportata?" Va be' aspetto il prossimo post!
Non mi meraviglia l miscelatore...non hanno neanche il bidet?!?"

sfollicolatamente ha detto...

hahha anch'io voglio quela tutina disperatamente, Mafalda!!

Alessia nooo ma a Londra è tutto bellizzzimo...seriously, almeno due tre gradi in piu ci sono sempre, e poi il miscelatore in effetti credo che nelle case nuove-ristrutturate ci sia. Noi nella nostra l'avevamo messo, e non avevamo avuto problemi a trovarlo in un semplice negozio di DIY. Il formaggio pero' sempre di plastica sa ;-)

Susi, odddio hahhha ma davvero?!

Lizzie, bella la cosa del mistero glorioso. Mi piace molto la parola, soprattutto quando c'e' grigio e fa freddo e se ne vengono fuori con il solito 'what a glorious weather for a bbq' poveretti ;-)

Cuore, le 8:30 mi sembra un orario perfetto per una bella colazione all'inglese, con salsicce, contorno di frittume, e soprattutto un bel black pudding, quella roba di carne cotta nel sangue..gradisci?

Ciao RC! Eh son contenta, come ti capisco, anche qui in famiglia e' un periodo bello frustrante.

Ora vado ad adempiere ai miei doveri di mucca Carolina e fare due cose in casa ma poi torno...

anto i viaggi di maya ha detto...

mi fai morire..... ma poi quelle immagini.. che spasso!

LadeaKalì ha detto...

L'assenza del miscelatore è solo uno dei tanti misteri che rendono l'Inghilterra soooo picturesque...
Sai che mi è venuta una fame lupigna a leggere di curry e fish & chips...cavolo, ammazzerei qualcuno per un'onion bhaji...;)))
Bentornata!

sfollicolatamente ha detto...

ooh Kali, mi mancava l'onion bhaji, com'e' possibile...non l'avevo mai mangiato, oddio no, lo VOGLIOOOO :-P...

LadeaKalì ha detto...

Sono delle palle (sorry) fatte di cipolla immagino ripassata, pastellata e fritta. Pesantemente fritta. 5.000 calorie, ma il gusto vale ognuna di esse....

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...