martedì 1 maggio 2012

De Ira #2 (chi la dura la vince!)

Non c'e' niente da fare, in questo giorni sono parecchio incazzosa.
Hai voglia a sfondarsi di olio alla lavanda, cioccolato, yoga, respirazione, passeggiate, e chi piu' ne ha piu' ne metta.

Sono proprio incazzata come una iena.
Oddio no, sto finendo come la Iena, proprio la cosa dalla quale sono scappata per mmh diciamo ventanni o giu' di li?

E' che gli ormoni non e' che se li tieni a bada il primo mese dopo il parto, poi sei a posto.
No no, loro ritornano, come in quel videogioco con quelle maledettissime talpe che devi prendere a randellate sulla testa quando sbucano fuori dalla tana. Per quante tu ne becchi, ce ne saranno sempre altre che saltano fuori a sberleffeggiarti.

Comunque.
Visto che Tania oggi parla di virtu', mi e' scattata l'associazione e ho pensato ad De Ira di Seneca. Cosi, en passant. 
Non che mi ricordi niente, infatti io a scuola nascondevo il bigino con le versioni di latino in bagno e poi me le copiavo tutte; nelle interrogazioni dal banco invece passavo ore tipo monaca amanuense a scrivere a matita la versione italiana in miniatura sopra quella in latino (no, non ero un genio del male, ero una pirla, e infatti mi sgamavano ogni 2 X 3).
Comunque.
Del De Ira di Seneca mi ricordo che diceva che l'ira scaturisce quando si hanno troppe palline in ballo, quando si e' un po' esauriti insomma, e al contempo si hanno delle aspettative troppo alte su eventi e persone. 
Come dire, la speranza e' una brutta bestia.
E allora ben mi sta, se ho sperato ardentemente che sfangare una sfiga dopo l'altra insegnasse qualcosa alla gente che mi circonda, che si potesse rilassarsi un attimo, goderci quello che abbiamo, che avevamo gia' e che abbiamo conquistato con sudore, e allo stesso tempo impegnarci a costruire un futuro in cui continuare a godere di questa felicita' senza troppe preoccupazioni.
Insomma, che la gente smettesse un attimo di prendersi a randellate in testa, di tirarsi secchi di letame a vicenda e si impegnasse un po' di piu' nelle cose che contano.
Niente. La gente non cambia.
E allora devo cambiare io, se ne voglio uscire.
Prima di tutto devo smettere di preoccuparmi per questo imminente viaggetto in UK. 
Si, andiamo a un matrimonio nella terra dei cagnetti isterici e frangettati, e io gia' mi immagino scenari apocalittici tipo cabine Ryanair che si depressurizzano (successo recentemente), hostess in menopausa che usano i passeggeri come stuoini umani (succede regolarmente), pitoni che dalla stiva si insinuano su per la tazza del bagno, vu cumpra' che attaccati all'ala dell'aereo con un Nuvenia Pocket si affacciano al finestrino per venderti una tessera del Bingo, seggiolini per neonato che si auto propulsano fuori dall'auto a noleggio, fish & chips al mercurio, bed & breakfast con moquette che pullula di vita propria, nottate in stanze grandi come un francobollo a sbattere la testa contro la suddetta moquette pur di non sentire gli strilli di neonata in stato lisergico...
Tra l'altro, ve l'avevo detto che fino a poco tempo fa le faccette e le movenze di Picca G superavano quasi quelle di Jonny Deep in Paura e Delirio a Las Vegas?


Ecco, sono un po' stanca, e urge un cambiamento di prospettiva.
Quindi.
Ripetere cento000 volte allo specchio che il viaggio in UK andra' bene e sara' tutto bellissimo.

E ora scusatemi, ma sento una vocina dolce e suadente che mi chiama.
Mi ricorda un po' quelle pubblicita' dei profumi, mmmh, com'e' che si chiamava quello la...
Ah, si - 

19 commenti:

sfollicolatamente ha detto...

HA!
Ho tagliuzzato il post precedente, e ora me l'ha messo quasi normale!

Ma come si fa a tornare all'interfaccia vecchia?! Aiutoooooo
O_o

Marica ha detto...

[anche io odio l'interfaccia nuova]

non ti preoccupare, il viaggio in UK andra' bene! non ti preoccupare!
il volo e' corto, viaggerai con il maritino e sarete in due a coccolare gaia, che tra l'altro non si accorgera' di nulla, se non del decollo e dell'atterraggio, e quando spalanchera' la bocca per piangere le metterai la tetta in bocca e pace ;-)

Ilaria Pedra ha detto...

STAVO PENSANDO ma che sfolli è impazzita che mi scrive due post a distanza ravvicinata??!!!
baci

Murasaki ha detto...

Il viaggio andrà bene... basta ripeterlo come un mantra!!
:*

Clara V ha detto...

Anche io dico che il viaggio in Uk andrà bene. Quando si entra nei loop ansiogeni sembra tutto nero, me non lo è quasi mai. E se anche fosse un po' nero, è solo per pochi giorni!

tania ha detto...

dai che il viaggio andrà bene ;)

alessia ha detto...

Come marica io penso che il lavoro dovrà farlo la tetta.
Se però penso a me quando viaggio..eheh io mangio da quando parte a quando atterra ( sono stata capace di ruminare 14 ore consecutive ahah io adoro quando le hostess passano a chiederti se vuoi ancora qc... Io dico sempre sì :)))))
Ma su ryanair te la devi pagare la cibaria perciò mi devo trattenere sennò mi verrebbe a costare più del biglietto)
Perciò dicevo... se flavio ha preso poco poco da me vorrà ciucciare tutto il tempo ;-)

ps ma DH invece che dice? E tigro? ha rripenso a

alessia ha detto...

Scusa blogger ha fatto un casino. Stavo dicendo anzi stavo ridendo al pensiero del post sul viaggio di tigro quando vi siete trasferiti

Owl ha detto...

Dai che il viaggio andrà bene. Andrà bene bene bene. Poi Picca Gaia ha sangue pilotesco nelle vene, lei lì è un po' a casa :-)

Poi santa tetta, come hanno detto le altre, farà il resto.

Sta cosa sull'ira però mi interessa assai...

Godmommy ha detto...

Stella mia, io dico che urge terapia antistress per sole donne: andiamocene all'Oriocenter una giornata intera a sfondarci di gelato e acquisti del tutto superflui! Oppure, se PiccaG si annoia, facciamoci un bel giro su per Città Alta a piedi, a goderci un po' il panorama con una monumentale fetta di torta della pasticceria Cavour o uno di quei meravigliosi infusi del bar della Funicolare, brindiamo ai vecchi tempi, poi brindiamo a quelli nuovi e per un paio d'ore pensiamo solo a noi...
Basta che poi rientriamo con la funicolare, perché lo sai che per me andata e rientro a piedi è troppa attività tutta in una volta, e sono sicura che PiccaG apprezzerà il dondolio ipnotico (bieca scusa per giustificare la mia pigrizia!)

LadeaKalì ha detto...

Scusa, Sfolli, ne hai passate / viste / fatte tante e adesso ti fai prendere dall'ansia per una gitarella? Per te dovrebbero essere quisquilie...e non preoccuparti per Picca Gaia, se stai tranquilla tu sarà tranquilla pure lei...

sfollicolatamente ha detto...

Si avete ragione, non c'e' motivo per cui no debba andare tutto bene!

E poi giustamente come dice Clara V, se anche non andasse tutto liscio, lunedi gia' siamo di ritorno, quindi si puo' fare.
Godmommy, quando torno ci spariamo un pomeriggio mega ciacolate, sissssiiii

hahhahaaaah Owl hai ragione, PiccaG e' nel suo ambiente hihihi!

Alessia eh si, stiamo ripercorrendo i nostri passi, anche se questa volta passiamo dallo Yorkshire. Chissa' se stavolta l'ispettore Gadget di turno, anziche' controllare la lettiera, mi fa passare il pannolino nel nastro detector O_o

Oggi ho in corpo le endorfine della palestra e sono contenta :-))

Jenisha VolareLiberi ha detto...

:-) ma perché hai fatto due post identici?ma li ho letti tutte due, per vedere se erano diversi..la foto della talpa:-))

Cuoreotesta ha detto...

ma certo che andrà tutto bene!! a Picca Gaia cacci in bocca la tetta durante partezza e atterraggio e stai tranquilla che non sente fastidio alle orecchie!! perchè succhiando come masticando e duglutendo aiuta!! una festa con i parenti inglesi e poi di nuovo in italia!!

E va bene così... ha detto...

Per l'aereo io non posso aiutarti, odio volare e i piloti della Allegra ed Economica Compagnia di Orio NON mi hanno convinta che fosse una passeggiata.
Ma darei un rene per spostarmi da qui e cambiare prospettiva, fosse anche solo per qualche giorno... quindi goditela, quando sono così piccoli hanno ancora la funzione "soprammobile" e riesci davvero a fare di tutto :)
giuppy

sfollicolatamente ha detto...

Ragazze avevate ragione e' andato tutto bene!!!
E soprattutto verissimo, Giuppy, il cambio d'aria e' stato un toccasana, non mi ero resa conto di quanto ne avessi bisogno...
La prossima volta prendiamo il treno e ci facciamo quei 2000 km insieme in Uk, che dici? (e li si che me la faccio sotto io, nel tunnel sotto la Manica ;-) )

Appena riesco a domare la nuova interfaccia scrivo del viaggio....

E va bene così... ha detto...

vengo dove vuoi in treno :))

Jenisha VolareLiberi ha detto...

Sfolli dove sei? se stara mangiando pancetta e fagioli:-) ed uova... gli tiro una badilata alla talpa:-non la sopporto più di vederla )ritorna a casa...:-)

Jenisha VolareLiberi ha detto...

Un bacetto a Gaia dimenticavo io birbante che ha fatto i suoi quattro mesi il 9, non ho dimenticato, no no, ci ha la cuginetta tedesca che nata il giorno prima non posso dimenticare , ... mamma come corre il tempo... Un bacio alla piccola Gaia che lo pensata questi giorni...e la sua mamma ed il suo papa'. Jenisha

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...