lunedì 31 gennaio 2011

La Materia dei Sogni...e la nostra piccola vita è compresa dentro un sonno

aaaHAAA, grande giubilo, esultazione generale in questo angolo remoto della landa di Robin Hood: e' arrivata la Giulietta Alfa Romeo! La pubblicita', intendo, quella che cita Prospero nella Tempesta di Shakespeare.
L'avevo vista per la prima volta appena atterrata in Italia, il primo gennaio di quest'anno, e subito avevo scattato una foto rubata, cosi, per ricordarmi che i sogni sono importanti. E infatti, la mia amica Volpe lo sapeva, e mi ha regalato quella maglietta di Alice che sogna con il suo bel gattone in grembo...La sa lunga, la Volpe, molto lunga.

Comunque la cosa mirabile e' che la pubblicita' sia arrivata anche in UK. Giuro, l'ho vista due minuti fa alla tele, e per poco non mi andava di traverso la minestra di lenticchie (proteine, proteine, crescete follicoli belli, crescete...).
Finalmente il popolo inglese si rendera' conto che il mio nome si scrive G-I-U-L-I-A, e la smettera' di macellarmi il nome con scempiaggini tipo
Guilia
Gulia
Gilia
Giula
E questa e' solo una random selection. Perche' dopo anni ho smesso di farci caso. E' che si scrive cosi solo in italiano, quindi la gente non lo sa.
Ma cio' non vuol dire che mi abbia smesso di rodere, sta cosa. Il mio, scusate se e' poco, e' un bellissimo e nobilissimo nome. Non per niente, sono pure nata alle Idi di Marzo. Piu' di cosi.

E io che da piccola volevo essere un uomo, e chiamarmi Piero...
(in compenso, pero', volevo anche avere delle tette giganti, come quelle di mia nonna - e invece, nisba, nada, una prima scarsa).

4 commenti:

Marica ha detto...

questa cosa dello "storpiamento" del nome e' un bel problema per noi espatriati...

ti capisco benissimo!

sfollicolatamente ha detto...

ooh tu quoque? credevo che Marica fosse relativamente facile...ahi...

Nina ha detto...

Io c'ho una zia toscana che ha il vizio di storpiare tutti i nomi dei nipoti, è la sua passione tanto che mia madre, quando sclse il mio (mi ha confessato poi) si assicurò anche che fosse un nome difficile da storpiare. Lo so, non c'entra una mazza però so "itagliana" stabile e solo questo esempio riguardo al nome posso portare eheheh

JuleZ ha detto...

A me, tua omonima, è capitata una mail di un direttore di negozio che mi chiamava Giuglia e non è straniero!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...